L'amore al tempo del plasma

by Diego Bianchi il 25 aprile 2003 @ 14:34 / GrandeFratello / 13 Commenti

E' una D'Urso in elegante crema romantic quella che ci introduce alla prima puntata post Pasquale nel senso del Ciccino.
Il look di PierFida è tra i più normali e anonimi fin qui esibiti ma i primi piani regalamo comumque il brivido di un ciondolo sospeso su una collanina che sa tanto di collant ritagliato avvolto intorno al collo ringiovanito.
La prima inquadratura di rilievo è quella dedicata alle comparse dello zoo di Liorni che attendono l'eliminato di turno fuori dalla porta rossa. A tener compagnia al conduttore piacione in discutibile completo prugnato è un tale vestito da Mago Otelma che con dei satelliti di cartapesta intrecciati sulla testa dice frasi senza senso con l'ambizione di provocare pazze risate. Provo pena per lui e per me che lo sto guardando.[...]
Panoramica sugli eliminati presenti in studio tra i quali vengono omaggiati da PierFida solo Fedro e Pasquale, qualche battuta sul nuovo taglio di capelli di Victoria e sul pappagallo Cocco educato da Floriana all'uso della parola, dell'urlo e della parolaccia da audience (per le evoluzioni sessuali sarebbe auspicabile la presenza di una pappagalla) e via con le tante sorpresine previste per la serata.

Sorpresine 1 – genitori e parenti
Il solerte invito di PierFida ad assieparsi di fronte al plasma è raccolto con entusiasmo dai ragazzi.
In differita dal confessionale appaiono babbo Michele padre di Pasquale con la sorella carina di Floriana sulle ginocchia. Mentre salutano i loro cavalli da corsa i due estroversi parenti si rimproverano maliziosi di palpeggiarsi troppo a vicenda. Molto divertenti, in questo caso e in quelli che seguiranno, i concorrenti nella casa che presentano i propri parenti agli altri concorrenti che non avendoli mai visti non sanno chi hanno davanti.
Patetica la messa in scena della D'Urso che sentendosi molto nonna in caserma fa correre le ragazze nel confessionale facendo loro sperare di trovarci ancora qualcuno.

La settimana dei nominati
Scoppiata la coppia, tutt'Italia si è chiesta: cosa farà Vichi senza Pasquy?
Lo cornificherà con Luca, con Franco, con Floriana o con il pappagallo?
Con grande delusione dei palati più pruriginosi non è accaduto nulla di tutto ciò ma la texana, pur continuando ad idolatrare il suo uomo al punto che “anche sul papazzo del grande uova ha messo tutte le sue profuma”, si è semiubricata in suite con Floriana che piroettava nuda nella jacuzzi, è tornata a dormire con gli altri e si è pian pianino emancipata dal ruolo di puledra sottomessa che il GF le aveva prescritto. Per quel che riguarda gli altri si registrano faccia a faccia chiarificatori tra Claudia e Marianella, Claudia che piange consolata da Floriana, Floriana che si definisce “preistotodica, sconcia e bona”, Marianella che punta il suo occhio di vetro sullo sguardo spento di Franco, Franco che beve (beve sempre), Franco che sul divano diventa Francano, Franco che afferma “la nominescio ummi tange”.

Pasquale e Platinette
Scoppiata la coppia, tutt'Italia si è anche chiesta: cosa farà Pasquy fuori senza Vichi? Si accoppierà con la D'Urso, accopperà Fedro, scriverà un libro di proverbi pugliesi o gareggerà per le prossime elezioni provinciali al sapor d'orecchietta?
Stuzzicato sul tema il GF, goffo deus ex machina della real-finzione-travestita-da-real-life, raggiunge uno dei tanti fondi a disposizione del programma con il summit Pasquy-Platinette.
Non so se sia stata più triste la scenetta di Pasquale che galvanizzato dalla prospettiva di incontrare una velina invaghitasi di lui si affida a gai curatori d'immagine e pedanti sommelier per poi rimanere deluso nel constatare che la sua fan è Platinette o il voler far credere che tutto ciò sia avvenuto realmente, all'insaputa del protagonista.
Nella finzione ci sono la musichetta alla Scherzi a parte a simulare candid camera, Pasquale che entra e esce dal camerino con tute da palestra e smoking da cugino di campagna, scelta finale per una camicia pezzata di mucca messa sotto completo marrone, lezione di galateo da tavola, faccia malandrina di Liorni, arrivo traballante di Platinette.
Tanto ero anestetizzato dalla visione che stavolta non ho capito neanche il proverbio di Pasquale che più o meno diceva “so rimasht com la zit de cegg”, espressione della quale ignoro il significato ma che rende bene il nulla del momento.
Pur sorvolando sulla comparsata di Platinette e sul congruo gettone di presenza, non posso transigere sulle comparsate dei curatori d'immagine che nella vita reale, secondo me, son proprio come quelli del servizio (che devono essere gli stessi che hanno impacchettato per tutto questo tempo e in questo modo la D'Urso).
Non so come si diventi curatori d'immagine ma credo ci sia assoluto bisogno di curare i curatori d'immagine.

Sorpresine 2 – genitori e parenti
Seconda fascia di saluti dei parenti con mamma Palma abbracciata alla sorella di Marianella e a quella di Franco.
“Ti ashpetto conanzia e lo sai al solito riga dritto e la tartaruga che s'è shvejata il cane se magna gli shpaghetti de la conietta…” dice una zoofila Palma alla figlia, mentre Marianella viene presa dal tic del pianto alla vista della sorella e la parente di Franco non sa cosa dire al fratello che ha appena visto uscire di casa e che normalmente non vede per molto più tempo.

La prova
Vestiti da Flintstones (e simili al Pasquale post curatore d'immagine) con abiti maculati, tigrati e leopardati stracciati in casa, i concorrenti devono, in 2 minuti e mezzo, coprire di corsa un percorso da asilo trasportando in un cesto i 25 pezzi di polistirolo utili a completare una incisione rupestre (questa la parola usata).
I pezzi sono sempre gli stessi da una settimana, la frase anche, il percorso pure, ma i ragazzi non brillano per capacità mnemoniche, fisiche e intellettive e la prova non viene superata.
Palma del migliore a Luca che per tutta la puntata, a testimonianza delle proprie capacità giurassiche, riproduce quella che dovrebbe essere una parlata primitiva emettendo senza sosta i suoni “uga, buga, uga, buga”.
Floriana, privata della clava d'ordinanza che avrebbe completato una perfetta immedesimazione, mi è sembrata decisamente meglio calata nella parte e meritevole di riconoscimenti.

Sorpresine 3 – Hermanito Luca
“Scusaci Luca, non è venuto nessuno della tua famiglia a salutarti” aveva detto una D'Urso da fotoromanzo al fotomodello di Neanderthal, ma tranello dopo tranello ecco che Luca si ritrova in confessionale con la sorella a parlargli dal miniplasma.
“Hermanito”, “hermanita”, “mi manchi”, “pure tu”, “dobbiamo stare più vicini”, “più vicini più vicini”, “lo sai che il rasta non è più rasta?”,”noooooo”, ciao hermanito”, “ciao hermanita”.
Non si vedevano da due mesi e forse a separarli gli hanno fatto un favore.

Ciccini più forti che mai
Con tutte le domande che tutt'Italia si è fatta sulle sorti dei Ciccini separati, anche gli autori devono aver capito di essersi dati la proverbiale zappa sui proverbiali piedi (mi sto ciccinando….), ecco quindi che ci viene riproposto un blob di liti ciccine, dalle celeberrime incomrepnsioni di sauna al mitico “vai a fatti tuuuuuuuuuoi” pronunciato da Vichi, roba di irresistibile comicità che verrà apprezzata per quello che vale solo fra molti anni. Immagini che dovevano servire a teorizzare e rafforzare il debole concetto della rinascita di Vichi senza Pasquale, teorema che viene rapidamente smontato dal ferreo Ciccino che afferma che Victoria sta semplicemente mettendo in pratica i suoi dettami.
In tutto ciò il poverello che prima si era vestito da Mago Otelma ora, conciato da Dante, recita al compiacente Liorni una metrica in toscano dedicata a Franco. Le ultime rime sono sulle parole “porni” e “Liorni” e bastano a rendere il livello dell'intera declamazione.

Fuori Claudia
Pensavo che uscisse Franco, non avevo dubbi, ma dopo l'uscita di Pasquale non ne azzecco più una e così il momento bruttobruttobruttobrutto si abbatte su una delle mie principali fonti d'ispirazione.
E' un'eccitatissima Claudia quella che, appena eliminata, prorompe in un “la vamvolina Mari, sensazioni Mari, Frengo, shpettate, un vacino a lui, varda sht'altra, oh, me shto cagando sotto, penzo che moro che mentre vado là, devo rompe i vicchieri, amore shmack (in bocca con Mari), è n'emozione che nun ce se dishcore, shperamo numme se apre sennò sai che figura de merda, nelle future previsioni finali, me shto a piscià sotto, me shto cagando sotto, shto ascitatissima”.
Il timore di correre al bagno è acuito dall'uscita a pancia scoperta che potrebbe accelerare i tempi dell'evacuazione, ma tra trombe da stadio e saluti da star Claudia entra nella GFcar e si reca in studio dove l'attendono tutti tranne Andrea.

Claudia e Andrea
Eh già, proprio così, Andrea non c'è.
C'è Angela che sembra Platinette, c'è Raffaello che l'abbraccia come se fosse sua madre, c'è Sergio che neanche mi ricordavo più esistesse, ma Andrea non c'è.
Nell'attesa di capire, Claudia sfiora la bestemmia, con un “orco ddue” da brivido. Ma il mistero, scontato come una polemica sul 25 aprile, è presto svelato.
Siccome il GF è pazzarello, la D'Urso è mattacchiona, Andrea è bricconcello e Marika pur di rubare 1 minuto di tv è puttanella, la povera Claudia si deve sorbire la patetica pantomima del video rubato della finta pomiciata di Andrea con Marika, video che smonterebbe il grande amore folk delle prime settimane del GF e dovrebbe gettare Claudia in un mare di lacrime.
Ma il tutto è fatto così male che non ci crede nessuno a partire da Claudia, Andrea sbuca da dietro la marchigiana dicendo patapà, la D'Urso rosica perchè tocca con mano la propria incapacità d'attrice e quello che doveva essere il momento con maggior pathos della puntata si smoscia in pochi minuti, con Andrea che dichiara di non vedere più il GF perchè impossibilitato a comunicare attraverso il plasma. Neanche l'arrivo di mamma Palma tra i due piccioncini aggiunge pepe ad un piatto sciapissimo.

Nomination
Ultima tornata di servate e scelte obbligate.
Rimasti in 5 ognuno deve salvare un solo compagno d'avventura e nominare i rimanenti 3. Inoltre, in pietosa considerazione del fatto che il migliore è stato Luca (notoriamente poco incline a capire il regolamento e le opzioni riservate al migliore della prova) stavolta non si può comprare l'immunità, ma reintegrare il montepremi o andare in suite.
Un'alchimia prodigiosa sancisce che in nomination vadano tutti tranne, per la prima volta, Floriana.
Alla notizia di essere già in finale, Divina Marone, in sexyssima sottoveste nera, urla, esulta, si palpa tette, culo e basso ventre, cammina rigorosamente a gambe larghe, si bacia col pappagallo e dà una botta sulla schiena di Franco che barcolla paurosamente. Luca intanto, opta per l'ennesima suite con la deprimente Marianella.

Sorpresine 4 Fedro e Pasquale
Quando pensavamo che la puntata non avesse pià nulla da dire, arrivano le ultime sorpresine di un interminabile uovo di Pasqua.
I due nemici-amici Pasquy e Pedro vengono calati nella suite, incerottati sulla bocca da una sexy Vanessa che a schiena nuda si mette di schiena a favore di telecamera, obbligati a mimare due proverbi ai concorrenti che indovinano e vincono la possibilità di avere, pensate un po', altre sorprese.
Alla vista del plasma con i due mimi rivali, Victoria fa crollare tutte le certezze dei nemici della coppia e dei detrattori del Pasquale-pensiero.
“La mia Ciccino, la mia Ciccino, come è bella la mia Ciccino”, dice Vichi una, cento, mille volte, baciando il plasma, toccando il plasma, sfiorata dal plasma nell'intimo, sublimata dal plasma, facendo l'amore con il plasma, perdendo i sensi nel plasma, e noi con lei.

Facebook

13 commenti a “L'amore al tempo del plasma”

  1. scritto il 25 aprile 2003 21:32 da betta

    scusami,sono giorni che voglio farlo,devo ringraziarti…pensa solo che ogni giovedì sera,quando vengo colta da un attacco di masochismo tutto televisivo e decido di guardare se questa puntata sarà davvero peggiore della precedente,il momento per me più emozionante,quello che davvero mi fa salire l’adrenalina a mille,è l’attimo in cui si accendono i riflettori e tutti rimaniamo (o dovremmo rimanere) abbagliati dallo splendore delle sempre più esilaranti e improbabili mise della liftata Pierfida (che come ho scoperto ieri sera se la spassa con un poveretto -celebroleso?- di 10 anni più giovane di lei.i meriti della chirugia plastica…)
    Dopo essermi ripresa dallo sconcerto,inizia per me il dramma dell’attesa:non vedo sinceramente l’ora di leggere il tuo commento post-serata gf.il momento più divertentedivertentedivertente di tutto il venerdì.ti adoro!

  2. scritto il 25 aprile 2003 21:42 da betta

    ps.sto tentando di farti pubblicità tra i miei amici e non amici…a volte giungo anche ad introdurre volontariamente l’argomento GF solo per giungere al sodo:leggetevi i commenti su excite.so che ne va della mia reputazione ma nulla della tua irresistibile e cinica satira deve andare perduta….
    ;-)

  3. scritto il 25 aprile 2003 21:44 da betta

    ps2. “nulla….deve andare PERDUTO”,naturalmente.
    la sindrome-Victoria è più contagiosa della SARS!!!

  4. scritto il 26 aprile 2003 07:50 da MORENA

    CIAO CLAUDIA
    COMPLIMENTI , IO TI AVREI FATTO VINCERE , LA TUA STORIA CON ANDREA E’ BELLISSIMA, SPERO DURI TANTO, ANCHE IO VORREI VIVERE I TUOI MOMENTI

  5. scritto il 26 aprile 2003 19:23 da DONATA

    Trovo i commenti sul GF molto divertenti e veritieri trovo sempre più simile il GF al programma LA CORRIDA !!!!! ciao sei forte. Donata

  6. scritto il 27 aprile 2003 12:11 da Elyl

    vittoria: c’è una vicky in parecchie di noi, spero vinca lei!

  7. scritto il 27 aprile 2003 12:13 da Elyl

    zoro, hai già pensato a cosa commentare quando sarà finito il GF? se vuoi un suggerimento vai a sbirciare “come sorelle”, c’è una miniera di “….” che ti attende!!

  8. scritto il 29 aprile 2003 13:40 da andrea

    pierfida mi ha fatto rimpiangere la Bignardi e i concorrenti sembrano i cugini deficenti di Ottusangolo.Fuori Pasquale il resto è la morte.Tutti squallidi e condanna all’ergastolo per la coatta e gli autori .

  9. scritto il 17 maggio 2003 12:45 da Mariangela

    Ciao Zoro, ho trovato il tuo sito e i tuoi commenti da poco: peccato.. Cmq, visto che sono di Bari, ti spiego cosa vuol dire “so rimasht com la zit de cegg”. La traduzione è “sono rimasto come la zita di Ceglie” e viene da una leggenda popolare che racconta che una giovane sposina di Ceglie (frazione di Bari) fu piantata sull’altare dal suo promesso sposo lasciandola senza parole…

  10. scritto il 17 maggio 2003 12:46 da Mariangela

    Ciao Zoro, ho trovato il tuo sito e i tuoi commenti da poco: peccato.. Cmq, visto che sono di Bari, ti spiego cosa vuol dire “so rimasht com la zit de cegg”. La traduzione è “sono rimasto come la zita di Ceglie” e viene da una leggenda popolare che racconta che una giovane sposina di Ceglie (frazione di Bari) fu piantata sull’altare dal suo promesso sposo lasciandola senza parole…

  11. Una vera scorribanda di stronzate!
    Complimenti!

  12. scritto il 31 ottobre 2007 03:55 da lamberto consani

    idiota

  13. scritto il 31 ottobre 2007 03:56 da lamberto consani

    idiota

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License