Il Papa nei paraggi

by Diego Bianchi il 20 giugno 2003 @ 11:04 / Cose_Mie / 3 Commenti
Ieri ho girato per più di un'ora con la macchina intorno a San Giovanni.
E non era previsto. Il tragitto ufficio-casa nelle ore più trafficate raramente supera i 30 minuti.
Ma ieri c'era il Papa, a San Giovanni, praticamente dietro casa mia.[...]
Vigili ovunque nervosamente schierati, guardie del corpo fresche di vogatore, signore con lo spacco da gran sera dondolanti su tacchi smaltati, frizioni bruciate, giravo giravo e tornavo sempre al solito punto, finanzieri anti pirateria, walkie talkie impugnati come bombette da lanciare e pistole impugnate come telefonini di ultima generazione, turisti bruciati dal sole, pellegrini con cappellini e foulard da giubileo, macchine blu ministeriale e parà grigio antracite, maturandi in cerca di benedizione e anziani in cammino verso l'eterna giovinezza, vigilesse sexy e poliziotte androgine, e io che giravo, giravo e tornavo sempre al punto di partenza.
A consolarmi solo l'aria condizionata e un revival di Steely Dan trasmesso da Radio Città Futura.
Ieri c'era il Corpus Domini e io non lo sapevo.
Vedi che succede a non aver fatto la comunione?

Facebook

3 commenti a “Il Papa nei paraggi”

  1. scritto il 20 giugno 2003 12:20 da Druuna

    ecco perchè quel casino di macchine quando sono uscita col cane! Ed ecco perchè San Giovanni era bardato di rosso! Illuminante!

  2. ecco perchè…fortunatamente io ero in giro col motorino (ieri senza cadere…) e ho superato facilmente l’ostacolo inspiegato. sfortunatamente non ho incontrato nè te nè druuna…

  3. Anche se mi sento a casa quando sento l’aria de roma, preferisco di gran lunga il caldo appiccicoso della pianura padana ai folcloristici sfarzi vaticani… :P

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License