Scajola, Bissolotti o Tatangelo?

by Diego Bianchi il 23 giugno 2003 @ 18:15 / Canzonette / 2 Commenti
In merito alle recenti vicende giudiziarie legate alle tangenti sanremesi, l'incredibile Scajola in una convention forzista dall'eremo di Ventimiglia, ha così esternato: “La loro conoscenza mi fa escludere che possano avere avuto comportamenti non corretti. E mi auguro profondamente di aver ragione. Lo auguro anche a loro. Perchè quando si partecipa ad una famiglia come la nostra, noi abbiamo un dovere di correttezza verso tutta la famiglia. Chi non si comporta in modo corretto è fuori da Forza Italia”.
Pare che assessore (Antonio Bissolotti) e sindaco (Giovenale Bottini) di Sanremo alle parole di Scajola abbiano strabuzzato gli occhi sentendosi leggermente abbandonati ad un destino cinico e baro. [...]
Quei due ometti che con cravatta da texano ogni anno appaiono dietro le spalle di Pippo Baudo a testimoniare con targhe e fiori quanto sia bella la riviera si stanno chiedendo quanto sia coerente una loro eventuale uscita dalla famiglia proprio adesso che il capofamiglia da pochi giorni non corre più questo rischio.
Mentre i due restano in fiduciosa attesa di un lodinomaccanichino per le 5 autorità più in vista di ogni singolo comune perseguitato da magistrati di rosso togati, Pippo Baudo verrà convocato per chiarire per quale motivo non gli siano piaciuti gli Alterego, gruppo potenzialmente pagante ma inspiegabilmente scartato a priori per rilevanti motivi artistici.
L'inchiesta procede comunque spedita con i prossimi interrogatori di Anna Tatangelo, Botero, Raissa, Valentina Tesauro e Filippo Merola.
Farli cantare non è mai stato facile, qualcuno ora teme che all'improvviso improvvisino.
Facebook

2 commenti a “Scajola, Bissolotti o Tatangelo?”

  1. scritto il 24 giugno 2003 17:16 da lanfra

    Bissolotti mi stava pure simpatico, Scajola invece non si regola proprio, cmq che a Sanremo si pagava per partecipare si è sempre saputo

  2. scritto il 3 dicembre 2003 16:39 da Anonimo

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License