www.previti.it

by Diego Bianchi il 24 giugno 2003 @ 10:25 / Glob / 9 Commenti
Sono Cesare Previti, non un “bambino viziato”.
Ora, se qualcuno pensava che Cesare Previti fosse un bambino viziato è bene che cambi idea perchè da oggi, su www.previti.it, è Cesare Previti in persona a smentire tutti i suoi detrattori dalle pagine del suo neonato sito ufficiale. Internet genera dunque l'ennesimo prodotto cult, un sito che diventa un passaggio storico nelle vicende processuali italiane, un sito con un onorevole imputato condannato che si difende on line, in un monologo telematico degno del più celebre di tutti gli onorevoli imputati.[...]
Nel sito c'è tutto, o quasi.
C'è la possibilità di inviare posta all'onorevole e di partecipare a sondaggi dei quali si ignora al momento la natura (immagino cose del tipo “quanto è cozza la Boccassini?” o “vi pare che un uomo di sport come me corromperebbe mai l'arbitro?”).
Se siete giornalisti potrete contattarlo cliccando sul link “contatti” e inserendo la vostra mail; occhio però che Previti alla quarta riga del suo sito parla già di gogna mediatica ed essendo voi giornalisti tra i principali responsabili di cotanta gogna c'è il rischio che voglia intasarvi la mail di spam e virus di ultima generazione.
Se però siete Guzzanti o Adornato, gli unici giornalisti citati nella rassegna stampa, allora il discorso è diverso.
Se poi siete Socci non avete neanche bisogno di contattarlo, improvvisate e non lo deluderete di certo.
Ci sono infine anche i link ai suoi siti di riferimento tra i quali il primo è quello di Forza Italia e il secondo è quello della casa editrice Bietti all'interno della quale troverete ogni informazione su Gladio, Ustica, Mitrokin, Telekom Serbia e Giustizia Politica.
Insomma, per uscire dalla gogna mediatica Cesare Previti sceglie internet.
L'importante, come sempre, è non prendersela con lo strumento ma con l'uso che se ne fa.
Buona navigazione.
Facebook

9 commenti a “www.previti.it”

  1. scritto il 24 giugno 2003 11:37 da Druuna

    glub (deglutisco)

  2. scritto il 24 giugno 2003 13:12 da grim

    un vero stracult, letto proprio strcult. come previti lo leggiamo pr-eviti

  3. Come commentare se non come ho già fatto altrove: certa gente ha proprio una bella faccia di m… bronzo.

  4. scritto il 24 giugno 2003 17:10 da Anonimo

    zoro, pensavo scherzassi, invece lo sono andato a visitare. “le rughe solcate sul mio volto”; patetico. Se so magnati tutto, a Roma lo sa chiunque. E poi non si diventa avvocati civilisti miliardari, almeno non a Roma, con la “grinta dello sportivo”. Forse mi sarebbe pure simpatico se dicesse; ero un povero calabrese in bolletta, ho visto come funzionava il sistema e mi sono adattato. In questo sono stato tra i migliori; e adesso mi volete fare il culo solo a me?

  5. scritto il 25 giugno 2003 08:35 da Anonimo

    ricordate il sito di marioplacanica? ci sarebbe tanto da dire sul tipo di comunicazione adottata e sugli scopi dei siti “politici” nel senso più basso del termine.

  6. un vero bastardo dentro.

  7. HO SCRITTO AL SITO DI PREVITI …. questa è la mail che ho inviato (l’indirizzo è info@previti.it )
    “E’ singolare che un anticomunista viscerale utilizzi per il suo sito la brezneviana verità….. Beh io temo tutti coloro che si fanno propalatori della propria verità…..Ho avuto modo di scorrere i documenti allegati …ma ritengo che l’avvocato Previti debba sottoporsi serenamente al giudizio piuttosto che prendere tempo…… Chi è innocente …. accetti il giudizio …piuttosto che dilazionare il giudizio…..
    Questa è la mia opinione……… non insulto …. ma dubito che la pubblicherete. Ho notato che la rassegna stampa è di un punto di vista unico e non riporta opinioni dissonnanti alla VERITA’ propalata dal sito.
    Raffaele Abbate
    Via Marconi 11
    Grumo Nevano
    ps Ho parlato del sito “LA VERITA’ nel mio blog …. ovviamente con ironia ricevendo scariche di insulti http://mianonnaincarriola.splinder.it
    NON MI RISULTA SIA STATA PUBBLICATA

  8. 5 anni: un’indecenza; soprattutto perchè per 5 anni dovremo mantenerlo noi; mi domando: con tutta la corda ed i lampioni che si possono trovare, non è meglio…. almeno ce lo leviamo dai coglioni in modo DEFINITIVO

  9. tengo el mismo apellido que el tuyo! soy de argentina

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License