Chiwawa-Atac

by Diego Bianchi il 21 agosto 2003 @ 10:39 / Cose_Mie / 2 Commenti
Roma, 9 del mattino, molto caldo.

“E poi devi da sta attenta hai capito – faceva l'omone del deposito ATAC (Azienda di trasporto pubblico del Comune di Roma) all'appariscente signorina un po' cozza che col suo chiwawa ciwettava davanti a lui e ad altri 3 omoni in divida abbrutiti dagli autobus e dall'afa – devi da sta attenta perchè ce so gli omisessuali e ce so pure li cani, i canisessuali, hai capito hai?”[...]
La signorina, guinzaglio alla mano, rideva, sudata e compiaciuta dell'originale argomentazione finalizzata al rimorchio.
I rimorchiatori ATAC in siesta messicana analizzavano la signorina cozza appariscente padrona del canesessuale.
Il chiwawa intanto puntava deciso la gamba del filosofo ATAC.

La tensione era palpabile.
Non so come sia andata a finire ma temo per il chiwawa, soprattutto dopo questa estate.
Facebook

2 commenti a “Chiwawa-Atac”

  1. ..e quanto cozza era ‘sta signorina, se è vero che i cani assomigliano ai padroni..c’è da crederti! ;)

  2. scritto il 19 aprile 2004 17:44 da sair

    irkkfjht

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License