Quelli del Penthouse

by Diego Bianchi il 12 marzo 2004 @ 05:42 / GrandeFratello / 14 Commenti
Leggermente più composta nella figura d'apertura e un pochino più ingrassata del solito la D'Urso zompetta in scena in abitino nero sobriamente ricamato  di fiori di pesco argentati recante deciso spacco nel retro gonna a beneficio dell'esposizione del basso natica; con l'apribottiglie serrato al collo e il rubicondo capello unto di fresco, PierFida comunica al mondo che ridendo e scherzando siamo già al giro di boa del programma e in qualche modo si festeggerà.
Il più è fatto, dovrei pensare, ma è soprattutto a fine puntata che invece mi inchiodo perplesso a considerare che se il livello sarà sempre quello delle ultime puntate la fiacca autoriale di quest'edizione rischia di avere la meglio in un amen sulle mie peraltro già minate capacità di resistenza. [...]
La trasmissione arranca come mai in passato, i momenti di devastante noia invece di diminuire aumentano senza vergogna e come se ciò non bastasse questa settimana non sarà neanche possibile provare quel briciolo di sadico piacere nel sapere che almeno un altro umanoide uscirà da quella casa per essere gettato in pasto al mondo realmente irreale dei Costanzo, delle chat, dei promoter e delle discoteche da inaugurare.
 
SALAMI
Siccome grazie alla trasversale incapacità dimostrata fin qui nelle prove i concorrenti non mangiano più niente di significativo da giorni e giorni, quella odierna sarà una puntata che nulla invidierà ai palinsesti enogastronomici di più alto share. Ce lo ricorda Liorni testimoniante per qualche secondo la propria esistenza tra comparse e parenti che infreddoliti, ma celebri per un istante, mostrano orgogliosi scaloppine surgelate per il principe, melanzane per Ilaria, sardine e intimi orsacchiotti di peluche per Tommaso. Soppressate, salami, trecce d'aglio e caciocavallo appesi in confessionale fan capire che il primo ad annusare gli odori della terra natia nonostante sia nato a migliaia di chilometri di distanza sarà Bab.
Al cospetto di file di salami e quarti di procione, annusando pelli e grassi, palpando tocchi di peperoncino e squame di cipolla, l'italociccio si inturgidisce contento e commosso al pensiero dei chili che presto ritroverà. Rapito da cotanta attività sensoriale Bab ci mette non poco a riconoscere nella voce che gli sta parlando dallo studio in inconfodibile idioma quella che dovrebbe appartenere ad una delle sue zie e seppur non facilitato da PierFida che confonde Buonalbergo con Buonabitacolo, il colloquio con zia Filumena a stento decolla facendo chiaramente capire che tutta sta parentela e st'intimità tra i due non c'è mai stata.
Quello che si viene a sapere è che invece l'altra zia, Giovannina, è malata e non è potuta venire in trasmissione. Alla notizia l'unica preoccupazione di PierFida diventa quella di sapere se la signora Giovannina, seppure malata, stia o meno davanti al televisore ad annotare le gesta del nipote; PierFida difatti ben sa che la fidelizzazione di uno spettatore malato che sta sempre a casa è garanzia di seguito e share più affidabile di quella di uno in salute che ogni tanto gli piglia pure di uscire con gli amici e fregarsene della tv. Uscito dal confessionale brandendo insaccati Bab viene travolto dai colleghi che si scagliano contro le salame con mozzichi, strappi a mani nude e colpi di coltello degni del peggior Pappalardo.
 
LA PROVA
Ma per mangiare non c'è tempo e oltretutto questa settimana la prova è talmente idiota per dinamiche e regolamento che da PierFida ai concorrenti non la capisce nessuno e spiegarla diventa per i neuroni della D'Urso un rebus inestricabile.
Rigonfia di cultura la conduttrice si aggancia a citazione cinefile e affastellando in modalità randomica le parole preparate da una settimana, spiega che i prescelti dovranno passare in coppia e legati in un precario percorso di bacchette da non toccare collegate a congegni elettronici pronti a suonare in caso di contatto; fatto ciò dovranno rispondere a delle domande con le risposte delle quali imbroccheranno la combinazione vincente di una cassaforte.
Nere acriliche tute fascianti corpi più o meno statuari con tanto di calcistico nome personalizzato sulle spalle si aggirano per la casa in cerca di inquadrature e situazioni pretestuosamente utili. Le mascherine conferiscono alla scena un divertente tocco amatorial da Sexy Bar.
Ecco quindi che Bruno coglie l'invito di un'arrapata PierFida a muovere il bacino onde ostentare il pacco, il tutto mentre Carolina e Serena posano il culo opportunamente infratangato in faccia al cameraman più vicino.
In quella che è la riedizione di un raccapricciante gioco alla Guardì munito di Adriana Volpe, le coppie cominciano a muoversi tra i tralicci del percorso.
Cominciano e male Katia e Carolina che a colpi di natiche sgraziate fan subito crollare tanto le bacchette che toccano quanto quelle lontane in una falsa partenza oltremodo penalizzante. Travolto tutto il travolgibile le due ginnaste son chiamate a rispondere a 3 domande di cultura generale ma la data della festa della Repubblica fa tanaliberatutti ai danni dell'ignoranza di Katia che tuttavia non si perde d'animo e per essere sicura di indovinare schiera tutti i giorni del calendario compresi tra il 25 aprile e il 7 giugno. Indovinandoci.
Avendo fallito le concorrenti più esili nel tentativo di evitare le insidie del percorso a fotocellule toppano inevitabilmente tutti gli altri che al fine di recuperare il tempo perduto abbattono ogni cosa presentandosi alle domande finali per sancire che un parallelepipedo ha 4 lati e un ragno 8 zampe (Ascanio) e quando tocca a Serena e Patrick il tempo scade, la prova fallisce, i sensori suonano allegri e strafottenti e il culo di Serena ammorbidisce nel telespettatore l'asprezza dell'esito negativo.
Migliore della prova il ninja Patrick, peggiori i pachidermici Bab e Ilaria.
Il rientro dallo spot di turno è un momento intenso per capacità di autocritica e psicodramma collettivo, reso tale dal crudo monologo di Asky che arringa i compagni dicendo: “perde per un salame me dà ar cazzo, mi fa perdere i gangheri, siamo tutti delle teste fighe ma davanti a mille persone abbiamo fatto vedere che stavamo a core per mangiarci un pezzo di salame in più dell'altro”.
Mentre lo ascolto apprezzo il carpiato dal cazzo ai gangheri ma biasimo il “teste fighe” anche perchè sarebbero molte più di mille le persone pronte ad aggettivare diversamente i cefali nella casa.
 
SETTIMANA
Il sunto dei 7 giorni si apre con Tommy stonato, confuso e felice che canta My way, con Tuikkipikkilikki che si stupisce dell'assenza di trasporto di Caroly nei confronti di Tommy e con la conseguente riflessione secondo la quale chi ha il pane non ha i denti e viceversa mentre sarebbe stato più corretto dire che chi è etero vuole l'omo e il viceversa non avviene. Tuttavia Tommy sembrerebbe aver finalmente intuito che Serena prova qualcosa per lui ma forse anche per questo motivo si fa cogliere in lacrime a pensare ad un amore finito che lo bloccherebbe sentimentalmente; commozione, immagini e musica di sottofondo renderebbero tutto molto bello se PierFida non indugiasse inutilmente a sottolineare come l'ex di Tommy sia una femmina, ponendo ancora l'accento sull'ambiguità di una figura dai contorni talmente cristallini da far tenerezza nella sua continua necessità di accreditarsi come qualcosa che non è.
 
IL CUORE DI ASCANIO
Ma se Tommy piange, Asky non ride.
Arrivati al giro di boa una cosa è ormai assodata: Ascanio è bello, nobile, tatuato, palestrato, ispanico, leader e juventino ma con le donne più di tanto non stringe.
Sfanculato immediatamente da Caroly e leccato e palpato per qualche giorno da Versacina, il principe avrebbe ora il cuore sanguinolento a causa delle prime impreviste difficoltà create dalla sua difficile conquista, una che una pomiciatina fin qui non l'ha negata a nessuno, spesso prescindendo dal sesso e dall'età.
Dopo i primi accoppiamenti al fragor di jeans, Katy dice difatti di non essere più coinvolta, Asky le scrive una lettera con concetti alla Valeria Rossi, Katy fa l'indifferente e Asky sclera andandole a rompere le palle anche di notte con la bandana in testa e gli occhiali da sole inforcati, cosa che di per sè non credo faccia venire una gran voglia di trombare.
Desiderosa di cambiar parrocchia Katy si fa consolare sempre di notte da un codinato Patrick astutamente pronto 24h a raccattar tutto ciò che avanza; Asky invece va a piangere in confessionale ma qualcosa va storto e le lacrime risultano meno sincere di quelle versate per Bruno poche settimane fa.
La solita chiaccherata tra mamme di figli maschi tra PierFida e MariaAntonietta fa dire alla madre del principe che quest Katia è troppo piccola per lui ma che se la lasciasse stare sarebbe lei a rincorrerlo così come è successo l'ultima notte.
E' a quel punto che immagino le notti in bianco della madre di Asky che con gli occhi sbarrati e la camicia da notte ciancicata smanetta su Sky, col telefono stretto in mano, pronta ad avvertire le amiche della canasta nel caso il figlio riuscisse finalmente a fare all'amore.
 
AIUTI ALIMENTARI
Nella casa c'è un gran magone per la prova non superata e apparente consapevolezza della figura da cueva fatta in precedenza con le salame di Bab. E' Bruno a scusarsi con gli italiani per l'indecoroso spettacolo, ma PierFida, che ambisce al ruolo di Antonella Clerici e si sente un po' Vissani e parecchio Bigazzi, manda tutti quanti nella stanza delle sorprese dove un'epifania di prodotti tipici salati e letterine al miele li attende. Piangono, mangiano, mangiano e piangono tutti, un po' per le letterine, molto per le cibarie.
Tuikkipikkilikki porta le sise sgonfie per mancanza di push up lontano dalle telecamere che però la seguono eccitate, Asky decide che per le scaloppine ai funghi piangere sarebbe troppo poco e mentre la madre in studio si bandana la testa per far capire che tale figlio tale madre, il golfista della stirpe accanto opta per la goccia al naso e per l'eloquio strozzato, singhiozzando sillabe senza senso che lo mettono in luce nel fiume di lacrime esondante per la casa.
Gli unici che ridono sono Tommy e Patrick; il biondo ha ricevuto in dono il pupazzo di una mucca svedese e nel momento in cui prova a spiegare a Tommy il significato metaforico del dono anche il DJ comincia a far finta di piangere.
In tutto ciò la fatina venezuelana ha ricevuto solo 6 misere impanate venezuelane e la cosa non l'ha resa affatto felice. Chiamata nel confessionale c'è ad attenderla la suadente voce della bellissima madre; Caroly esplode in un pianto bellissimo, la cicatrice le si increspa armonicamente e sinuosamente, il volto le si riga di rugiada, io mi faccio poeta e la mamma l'assicura che le impanate sono più di 6.
 
DOMENICO CONTRO ATTILIO
L'errore più grande fatto da chi ha allestito il cast di quest'edizione è stato quello di scommettere tutto sulle vicende della famiglia di Ilaria, sortendo nel telespettatore un effetto catalettico difficilmente estirpabile.
L'avessero trovata un minimo simpatica e interessante sta famiglia magari l'attenzione sarebbe pure rimasta alta per più puntate, ma la disputa tra Attilio e Domenico che va in onda a pochi minuti dalla proclamazione del nome dell'eliminato di turno, ha solo l'effetto di valorizzare sempre più la figura della ex moglie di Domenico che ride sempre e non parla mai.
Affossato su un sofa insieme ad un defilato Liorni tornato mestamente e non casualmente ad un ruolo sempre più marginale nell'economia del programma, Attilio sfodera un gessato rigatino da battaglia che gli farà da corazza nello stucchevole primo faccia a faccia pubblico con Domenico.
Nel serrato match quel gran figaccione di Dommy prende le redini della contesa invocando da Attilio le prove di un amore disinteressato per la figlia piuttosto che comparsate da fidanzato vip in discoteca.
Il Carotone del tarantino ribatte che la discoteca Penthouse Club è di sua proprietà e lui ci fa quello che vuole, che lui è un personaggio da 20 anni e che chi si è accorto dell'esistenza di Ilaria grazie al GF è Domenico che l'aveva scaricata 20 anni fa e non lui che se l'è accollata da 2 anni.
E mentre nessuno chiede ad Attilio quale programmazione artistica offra durante il resto della settimana una discoteca che si chiama Penthouse penso che andare in giro come fa lui a dire a tutti di essere il fidanzato di una come Ilaria senza rendersi conto dell'impressione che fa una simile condizione sia una coraggiosissima dimostrazione d'amore, sempre e comunque.
 
ELIMINATA ILARIA
Convocati nel tugurio i 4 eliminandi, consumati i saluti incrociati di tutti con tutti, sparse altre copiose lacrime soprattutto tra Bruny e AsKyngKong calorosamente avvinghiati, si attende il verdetto con oggettiva strizza.
PierFida centellina l'esito tra i 4 stipati nel tugurio, Asky non ha mai visto lo spettro di Liorni avvicinarsi tanto, ma alla fine è l'insostenibile Ilaria a dover uscire.
Tra pianti ed esultanze al grido di “minchioide” Tommy salta in groppa ad Asky scoprendosi il culo fino a metà chiappa grazie alla lasca cintura rossa che ne evidenzia l'assenza di mutanda, Tuikkipikkilikki pomicia con chi le passa accanto, Tommy rincuora Ilaria dandole della “testa di cazzo fortunata”  per il fatto che all'uscita potrà rimorchiarsi Liorni. Ma i gusti di Tommy e Godzilla non combaciano e all'ipotesi Ilaria reagisce male dicendo di preferire Attilio. Rimasta ben presto sola nel tugurio ad ascoltare disumane grida di gioia provenire senza sordina dall'altra parte del muro, la 19enne riceve la visita della madre prima di uscire a mostrare il largo girovita sulla passerella rossa di Cinecittà.
 
ILARIA, STUDIO E TUGURIO2
L'arrivo di Ilaria in studio è insignificante come tutta la sua partecipazione al GF mentre non guasta il video con le servate fatte su di lei dagli altri concorrenti. Quello che viene ribadito è il profilo di una ragazza che puzza, non si lava, scureggia, disordinata, rompipalle, noiosa, arrogante, schizofrenica e soprattutto, come asserisce Erika, defigende.
Ilaria guarda, ascolta, chiarisce con i suoi futuri colleghi di televendita ma è distratta e un po' delusa. Lei cerca Attilio ma Attilio non c'è, anzi c'è ma sta nel tugurio ad attenderla con una boccia di champagne.
Lei si alza, corre fuori, si ributta nella GFcar e irrompe nel casolare con grazia da wrestling.
Attilio barcolla ma non molla e ripresa dimestichezza con la mole della piccola sciorina un repertorio di baci, gemiti e lingue in bocca che al Penthouse costituirà l'attrazione principale di tutti i prossimi sabato sera, con tanto di pitone al seguito e pioggia dorata.
Alla scena assiste basito il geloso Dommy che più volte aveva provato nella casa l'incesto e che ora prende atto in diretta della necessità dei due di trovare un prete. Con la classe e lo stile che lo contraddistinguono il vecchio Tacchinardi sta per invocare un funerale, PierFida lo devia sull'ipotesi di un battesimo e nel farlo gli chiede se teme che la figlia sia incinta. A quel punto, per un attimo, l'ipotesi che l'incesto sia avvenuto acquista credibilità.
 
SUITE
Ma basta co sta famiglia, non se ne può più e per fortuna li hanno cacciati tutti fuori.
Dentro resta il grande Patrick che con consumata abilità dà uno scossone al progamma portandosi in suite nientemeno che la donna di Asky.
Katy esulta pure troppo, AsKyngKong rosica anche di più e le porte della suite si aprono su una hostess, tal Rachele, vestita di poco Domopack e tornita nella coscia quasi quanto Ilaria.
“Il GF vi ha preparato una serata a tema sul futuro”, dichiara Rachele ai due fortunati, e a tal nunzio irrompe in scena un ensemble di ballerini con cuffie crestate e abiti galattici ad esibirsi sui suoni ritmicamente minimalisti di una musica da computer freejazzpunkinglese.
Gran divertimento generale, capriole e giravolte pubiche dei ballerini, ma è PierFida che nel salutarci con faccia contrita ricorda che “ci siamo divertiti anche se nel cuore c'era la Spagna”.
Per caso o per copione è proprio in quel momento che la musica nella suite vira al salsero e le ballerine del futuro dai culi rigati si dimenano con Patrick parlando in spagnolo.
Facebook

14 commenti a “Quelli del Penthouse”

  1. scritto il 12 marzo 2004 07:55 da Carlo

    Gustosissimo, come sempre. Ormai il tuo commento batte la trasmissione 7-1. Il finale “barbaro” della conduttrice è degno del museo dell’ipocrisia.

  2. scritto il 12 marzo 2004 08:14 da amlo

    Pierfida non si regge più. il prossimo GF voglio Liorni alla conduzione. e basta.

  3. per dovere di cronaca volevo comunicare…
    1. che itorno all’una e mezza circa di stanotte Patrik ha vomitato a spruzzo nel bagno della suite e dopo nemmeno 5 minuti era di nuovo ad ingozzarsi e a bere con katia
    2.intorno alle 2.50 mentre in un riquadro c’era Ascanio che confidandosi con Serena ammetteva di essere felice se katia si divertiva e che sicuramente questo mini-distacco sarebbe stato un toccasana…in un altro riquadro la bionda nella vasca ad idromassaggio con patrik masi ssaggiavano i piedi uno con l’altro…si si si, lei pero’ pensava ad ascanio….puah….
    buongiorno ZO’

  4. scritto il 12 marzo 2004 09:27 da elena

    Hai ragione, la saga famigliare ha rotto, Mediaset dovrebbe sapere che quando ne cominciano a parlare è il momento in cui gli spettatori fanno zapping!
    Sei un mito

  5. scritto il 12 marzo 2004 09:57 da Ele

    Scusate la precisazione ma Katia non solo e` ignorante ma anche sfortunata perche` ha sbagliato la risposta, la Festa della Repubblica e` il 2 Giugno.

  6. scritto il 12 marzo 2004 10:15 da suzie

    Zoro, vogliamo te alla conduzione del GF. Con Liorni valletto e fuori al freddo davanti la porta rossa la d’urso coi reumatismi.

  7. scritto il 12 marzo 2004 10:26 da lupina

    la migliore di oggi: “E’ a quel punto che immagino le notti in bianco della madre di Asky che con gli occhi sbarrati e la camicia da notte ciancicata smanetta su Sky, col telefono stretto in mano, pronta ad avvertire le amiche della canasta nel caso il figlio riuscisse finalmente a fare all’amore.”

  8. scritto il 12 marzo 2004 13:04 da liorni's group

    Il peggio deve ancora venire…pensate che la disputa Attilio-Dommy-Nonno non si protragga in altre trasmissioni? Io aspetto Buona Domenica, sono sicuro che l’ ODIOMETRO per misurare il gradimento che ho per Costanzo salira’,salira’,salira’…. e raggiungera’ vette elevatissime.Comunque ,per me… Ilaria il peggior concorrente che si sia mai visto all’interno della casa in questi 4 anni…voi che ne pensate?

  9. scritto il 12 marzo 2004 14:02 da bia

    ZORO sei un mito,te l’ho già scritto ,ma non dire mai più che Anzianotti è un figaccione :fa schifo!sembra un cangurone,è flaccido , ha 44 anni e se li porta pure male!
    purtroppo costanzo farà di questi tre squallidissimi saltimbanchi
    ( domenico e attilio lo sono sicuramente) “carne di porco” :li cucinerà in tutte le salse ed il suo pubblico “sceltissimo” ,quello di costantino ( mamma do’ carmine!) si esalterà!
    ciao grandissimo

  10. scritto il 12 marzo 2004 15:02 da PF

    Bello schifo questo sito!!
    Siete dei Falliti!!

  11. scritto il 12 marzo 2004 19:39 da liorni's group

    Biotech…biotech…biotech…is GODZILLA!!!!

  12. scritto il 12 marzo 2004 19:59 da michele

    il bello del GF sono i commenti di Zoro e della Gialappa’s.Aspetto operazioni analoghe per altre trasmissioni trash:PORTA A PORTA,LA VITA IN DIRETTA e compagnia bella.Zoro te la senti?
    Non ho notato un minimo di imbarazzo in Katia nel non ricordare la date della festa della Repubblica.Anche lei aveva la Spagna nel cuore…

  13. scritto il 13 marzo 2004 14:48 da iCS

    Bello fallito questo siete.
    Schifo dei sito.
    (ah zoro stavolta ti sei lasciata scappà la meglio – lo so che c’era pure la roma – , la D’Urso che peggio che coi RicchiePoveri mentre Vecchinardi e Carotone battibeccano biscardianamente dice allo zingaro “ilfidanzatodiilaria” : “Ma non vuoi proprio parlare con il padre di tua figlia?”. eh si la dovevo proprio dì, eh sì…

  14. scritto il 14 marzo 2004 12:04 da asia

    Zoro alla radio…
    che spettacolo!!!!!;)
    felicissima che sia uscita Ilaria!!
    un bacione a tutti;)

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License