I belli (noi) e i Bisti (gli altri)

by Diego Bianchi il 18 novembre 2004 @ 18:28 / Canzonette / 20 Commenti
Pezzo lunghissimo, più lungo di quelli del GF, con tanto di foto.
Cronaca del concerto dei Beastie Boys al quale io, Amleto ed Edoardo siamo andati ieri sera.
Perchè noi siamo giovani dentro, vecchi fuori, e una cifra trendy.
Quasi quarendy, ormai. [...]
 
- ore 18.00
Si cerca di capire dove suonino i Bistibbois.
I giornali dicono Horus ore 20, gli amici degli amici dicono  Villaggio Globbale ore 22, Internet dice un po' Horus un po' Globbale.
Horus non risponde al telefono.
Villaggio risponde e dice: “da noi, ore 22.30, 6 euro”.
Morale: alle 8 suonano all'Horus per i nutari, per i giornalisti e per i figli dei giornalisti, alle 10 e mezza suonano al Globbale per i figli dei nutari e tutti gli altri.
 
- ore 18.30.
Rompo gli indugi e confermo la mia partecipazione all'evento.
Le mie donne non resteranno sole. C'è la suocera.
Non mi sento in colpa. Mi ci sento poco.
Edoardo mi dice che mi passa a prendere, con un faro rotto, ma passa.
 
- ore 18.45.
Chiamo Amleto, primo e principale motivatore per la partecipazione alll'evento.
Amleto dice che nessuno lo accompagna.
Gli dico che ha degli amici di merda che non lo accompagnano mai e non lo vengono mai a riprendere.
Lui dice “lo so”.
Si fissa appuntamento dal porchettaro su Ponte Testaccio.
- ore 21.00.
Arriva Edoardo, puntuale.
Mi aspetta con il motore acceso che sennò si spegne l'autoradio e non si riaccende più.
“Ho un problema”, dice.
“Sono già andato due volte al cesso prima di uscire: diarrea”, confessa.
Si prospetta una serata di merda.
In macchina sentiamo gli Urban Dance Squad e ci facciamo un po' di pompini a vicenda su quanto eravamo fichi noi che da giovani ci sentivano sta robba e Marley, e i Clash e i CCCP e financo gli Imagination, piuttosto che i Duran o gli Spandau.
 
- ore 21.15
Si parcheggia a fatica, in curva, sulle strisce.
Sul ponte c'è Amlo, con la giacca nera e il taschino con la cerniera lampo.
“Che trionfo di mascolinità”, urla vedendoci.
Una stella cadente sprofonda nel biondo Tevere che fruscia sotto di noi.
Amleto ci trascina dietro al porchettaro e ci mostra il graffito fatto da un mio fan.
Giuro che ne ignoravo l'esistenza, del graffito, e del fan.
Faccio foto-ricordo.

 
Due, che non si sa mai.
 

 
- ore 21.25
C'è fila per entrare al Globbale. Lunga.
Ci accodiamo dietro due neomaggiorenni anglofone che bevono birra attaccandosi alla bottiglia.
Culi discreti e sorriso ebete di chi potrebbe tornare in albergo a tarda notte addormentandosi con un mozzicone di canna ancora acceso.
Amlo “se le chiavasse”. Noi pure, in linea teorica.
Decidiamo che potremmo pure cacarci il cazzo di fare la fila e andarcene.
Non ce ne andiamo.
 
- ore 21.40
La fila singhiozza, lenta.
Le neomaggiorennni bevono vino, in bicchieri di carta.
Si scommette sul quando e sul come vomiteranno.
Optiamo per la vomitata a raggiera, in prossimità della cassa.
“Sono classiche squillinos” ricorda Amlo, “massimo danno col minimo sforzo”.
Tuttavia, Amlo se le chiavasse pure vomitanti.
 
ore 22.10
Entriamo.
 
 
Gran caciara, creste, bancarelle, cappelli, visiere, dreadlock, tamburi, scacchi, cd, libri, cani, buchi, metallo, puzza di uomo, puzza di animale, puzza di piscio, puzza di canna.
Tutto il Primo Maggio sta dentro al Villaggio.
Grande palco con grandi scritte Bushido sotto grande capannone semiaperto.
 

 
Edoardo e Amleto parlano di Samurai.
Un Diggei manda musica che si sente per lo più a cazzo.
Una tizia mi chiede una sigaretta, ma siccome io fumo solo passivamente, rimbalza delusa.
Ci saranno almeno 2mila persone.
Amleto dice “devo pisciare, mi accompagnate al bagno?”.
 
- ore 22.15
Grande fila di vesciche stracolme davanti ad una porticina rosa che sarebbe il cesso globale del Villaggio.
Amleto, neanche avesse un assorbente da cambiare, si mette in fila, timido e femmineo.
Lo guardiamo come si guarda un imbecille che ignora le grandi potenzialità della mascolina pisciata plein-air.
“Mi vergogno”, dice Amleto.
“Smettila”, dico io, e lo portiamo a cercare una fratta urinabile.
 
- ore 22.20
Trovata fratta tra macchine parcheggiate.
Altri bistifan maschi pisciano in allegria.
Amleto si convince e piscia pure lui.
L'Amlkenpiss.
Da lontano, scatto foto-ricordo.
Due, che non si sa mai.
 
Amlo torna e si pulisce la mani un po' addosso a me, un po' addosso a Edoardo, ma soprattutto addosso a me.
Ci saranno almeno 3mila persone.
 
- ore 22.40
Il Diggei deve avere l'età nostra, dove per nostra escludo Amleto.
Mette De la Soul, Naughty by Nature, Cypress Hill e altri pezzi che tanto mi piacevano quando eravamo giovani e ci sentivamo pure gli Urban Dance Squad.
Ballo contento sul posto, Amleto ballicchia pure lui, Edoardo muove la testa e ride perchè la diarrea sembra placata.
Aspetto un pezzo di MC Hammer che però non arriva.
Amleto dice che Hammer è finito sul lastrico perchè ha fregato i pezzi a Rick James che si è fatto rimborsare dei furti per poi spararsi tutto in cocaina, e morire.
Edoardo dice “come Albano con Michael Jeackson”.
Io dico “come la Lecciso con Albano”, e per la proprietà transitiva “come la Lecciso con Michael Jackson”.
Un cavallo pazzo comincia a ballarci addosso.
Alziamo i gomiti, preventivamente.
 
- ore 23.10
I BistiBbois non arrivano e noi ci siamo abbondantemente cacati il cazzo.
Ormai ci saranno circa 4mila persone.
Non avessimo versato 6 euro ce ne saremmo già andati.
Ci raggiunge Ilario, geologo calabrese metallaro slammerfan.
Siamo quattro e io sono il più alto.
Racconto loro cose che non possono vedere e che in realtà neanche avvengono.
Ma non mi capita spesso di essere il più alto tra 4 persone.
Una con la cresta mi chiede una sigaretta.
Rimbalza pure lei.
 
- ore 23.15
Mentre faccio una foto-ricordo alla folla, scorgo uno con un cappello intillimano marrone, di quelli col paraorecchie e i ponpon. Siccome nel gioco del “riconosci il vip” sono tra i più forti del mondo, riconosco sotto i ponpon Daniele Silvestri in persona. Che è più basso di me pure lui.
Lo precede Simona Cavallari, la moglie attrice bona.
O almeno, una volta era bona.
Amleto la ricorda in un film alle prese con un pompino, Edoardo la ricorda con Bellocchio ma con le sise di fuori e non mentre fa un  pompino, io pure ricordo le sise e rilancio con Marushka Detmers che fa un pompino davanti a Bellocchio, Edoardo dice “ah che bella quella scena”, e tutti e 4 guardiamo la Cavallari sperando che da un momento all'altro faccia qualcosa a caso di tutto il repertorio appena evocato. Ma va a parlare con Valerio Mastrandrea.
Che appena vede lei e il marito, scappa.
Ormai ci saranno 5mila persone, più Silvestri, la Cavallari e Mastrandrea.
Se sono arrivati loro significa che all'Horus hanno finito, e che il concerto sta per iniziare.
 
- ore 23.20
Due cani si montano nervosamente dietro di noi, strofinandosi sui nostri polpacci.
Le padrone sono due cozze mezze nude e molto bucherellate.
Uno con i dreadlock ci offre un po' di cartoncini per farci filtri per le canne.
Sopra i cartoncini c'è la faccia di Jimi Sommerville.
Ne prendo uno per ricordarmi data e luogo del concerto.
Per il resto, rifiutiamo gentilmente l'offerta.
“Non avete bisogno di filtri?”.
“No”.
Il tipo ci schifa e se ne va.
 
- ore 23.45
Ci saranno non meno di 6mila persone e i BistiBbois, finalmente arrivano.
Inizia il concerto, i giovani zompano tutti per aria e fanno gesti con le mani che non vedevo da tempo.
Faccio foto-ricordo.
 
 
 
 
 
 
Molti videofonini ruotano su se stessi.
Molte ragazzette montano su spalle mascule.
Amleto schifa i masculi che le alzano.
Edoardo pure perchè vede meno di prima.
Io, che sono quello alto, dico loro che non si perdono un granchè: ci sono 3 che strumpallazzano per il palco col microfono in mano e un diggei dietro di loro che fa delle gran pose.
Edoardo chiede una foto dalla sua prospettiva.
 
Dietro il diggei scorrono immagini di New York, per lo più in bianco e nero.
La musica si sente male, Edoardo s'incazza.
Non si capiscono le parole, Edoardo sorride.
Amleto dice che è il più brutto concerto che abbia mai visto in vita sua.
 
- ore 00.00
Ci annoiamo.
Era meglio il Diggei di prima.
Decidiamo che possiamo andarcene.
Ci avviamo all'uscita.
Rimbalziamo davanti ad un mare di Primo Maggio che vuole entrare.
E sì che dentro ormai saranno 7mila e forse più.
Si esce dal lato opposto.
Seguiamo 3 culi di neomaggiorenni, anglofone pure queste, che se non sei anglofono non entri e non esci.
 
- ore 00.10
L'altro ingresso è pure questo pieno di gente che vuole entrare, ma qui, almeno, fanno pure uscire.
Una coi buchi in faccia e un po' di dreadlock dice “fateme entrà, ao, vojo entrà”, e si butta in mezzo a due buttafuori globali.
Questi la ricacciano indietro che si capisce che fosse per loro la lascerebbero subito esanime per terra, ma siccome è donna non lo fanno e le dicono solo che non può entrare.
Arriva uno e dice ai buttafuori globali “metti le mano a posto, esaurito”.
Alla parola “esaurito”, il buttadentro sbrocca, s'esaurisce e parte de capoccia per corcare il paladino de sta ceppa che è pure uomo e quindi corcabile. Ma non succede niente di significativo, il paladino rincula e il buttadentro, alquanto seccato dall'episodio, torna sul posto mugugnandogli un definitivo “portataaa via sta tossica de mmerda”.
Io, Amleto, Edoardo e Ilario ci guardiamo molto contenti e finalmente divertiti da un po' di sana improvvisazione.
Rifletto sul fatto che appena siamo arrivati noi è partita la rissa.
Amleto fa notare come, per ogni rissa, ci sia sempre una femmina di mezzo.
 
- ore 00.20
Passiamo davanti a tutti i locali di Testaccio lato nord.
Io e Edoardo ricordiamo di quando suonammo all'Alibi e vennero le drag queen a ballare. Poi di quando suonammo al Caruso e al Picasso e pure all'Akab con gli africani e poi al Piper e all'Alpheus e al Classico e al Village e all'Air Terminal Ostiense e all'Horus e al Big Mama e poi la smettiamo perchè sembriamo due vecchi rincoglioniti nostalgici.
Amleto dice che lui al Caruso ci ha visto uno dei più brutti concerti della sua vita.
 
- ore 00.30
Ci salutiamo con Ilario che fosse per lui andrebbe pure a farsi una birra, ma un po' la diarrea appena stoppata, un po' la vescica già mezza piena, un po' che domani si va a lavorare, ci si saluta.
Con Edoardo accompagnamo Amleto a casa, che a lui non lo accompagna mai nessuno, tranne noi.
Sullo stereo i BistiBbois, strumentali a se stessi, vivi e vegeti come non li abbiamo visti mai.
Facebook

20 commenti a “I belli (noi) e i Bisti (gli altri)”

  1. scritto il 18 novembre 2004 21:45 da amlo

    chiariamo. femmineo mai, semmai beneducato, cosa che a te, cafone romanista, sfugge. io, antica nobiltà borbonica, non esco il pesce in pubblico se poi non lo infilo in una femmina. il più brutto concerto della mia vita era al Metaverso, e la dj che suonava era, ovvio, una femmina: che per di più somigliava a biorc. detto ciò, amo te, eduardo e pure ilario.

  2. scritto il 18 novembre 2004 22:00 da amlo

    a poposito, più alto di me sta cippa de cazzo.

  3. scritto il 18 novembre 2004 22:18 da SanVa

    Al rap dal vivo ci ho fatto una croce sopra da quando mi gonfiai le palle a livelli inenarrabili al concerto dei Public Enemy a Villa Borghese anni ed anni fa. Peggio di quello c’è stato solo De Gregori a Piazza del Popolo.

  4. scritto il 18 novembre 2004 22:19 da SanVa

    Al rap dal vivo ci ho fatto una croce sopra da quando mi gonfiai le palle a livelli inenarrabili al concerto dei Public Enemy a Villa Borghese anni ed anni fa. Peggio di quello c’è stato solo De Gregori a Piazza del Popolo.

  5. scritto il 18 novembre 2004 22:19 da SanVa

    Al rap dal vivo ci ho fatto una croce sopra da quando mi gonfiai le palle a livelli inenarrabili al concerto dei Public Enemy a Villa Borghese anni ed anni fa. Peggio di quello c’è stato solo De Gregori a Piazza del Popolo.

  6. scritto il 18 novembre 2004 22:23 da SanVa

    Grazie a excite per l’efficienza dei suoi server, seconda solo a quella della mia tastiera che scrive i tasti che cazzo gli pare.
    Comunque siete bellissimi. Ma come avete fatto ad aprire gli occhi di Edo? Con la lametta come Rocky?

  7. scritto il 18 novembre 2004 22:24 da Mr.Brown

    E bravi bravini!

  8. scritto il 18 novembre 2004 23:59 da S.A.W.

    non ci prova’…quando arrivarono gli UDS duran e spandau erano passati da un pezzo, non potevi sentire gli uni al posto degli altri :-)

  9. scritto il 19 novembre 2004 00:31 da zoro

    vabbè, è vero, ma più si invecchia, più i decenni si accorpano e io francamente, è un bel po’ che accorpo

  10. scritto il 19 novembre 2004 18:25 da Fish

    si si continuate continuate… bravi

  11. scritto il 19 novembre 2004 18:51 da amlo

    mi sa che quella del pompino era la cavallotti, non la cavallari. vabbuo’ sempre roba di cavalli era.

  12. scritto il 19 novembre 2004 21:33 da ics

    ma quanto ci siamo divertiti senza neanche vomità! (a di la verità a pipi e puppù però ci abbiamo dato… ma tanto c’avevamo il pannolone). Il passaggio è stato:
    stereo: Urban Dance Squad
    Zoro: fichi. questi li conosco. chi so?
    ics: Urban Dance Squad
    Zoro: pure questi non se li ricorda nessuno…
    ics: è perchè so olandesi…
    Zoro: che poi a me mi sta sul cazzo che quando si rivendono gli anni ottanta pare che tutti si so sentiti solo i duran duran e i spallau spallè. Io me sentivo tutt’altro. Miles Davis…
    ics: i Polis
    zoro: i polis
    ics: pure i clash in fondo so anni ottanta, gli U2, i Cure…
    e poi è partito un elenco di roba che ci ascoltavamo noi nella nostra vecchiaia degli anni ottanta e poi pure dell’anzianità anni novanta (è un pò romanzato ma abbastanza fedele).

  13. scritto il 21 novembre 2004 23:12 da tuamoglie

    scusa qual è il capo di abbigliamento sul quale amlo si è pulito le mani dopo la toilette? no, così, tanto per sapere

  14. [evviva sono finalmente riuscita a vedere il fimato blog fest in cui faccio la mia figura (da ubriacona). grazie mille, anche perchè non è che me le ricordavo tutte quelle cose, ma soprattutto per aver immortalato L'UOMO-DEL-LIBRO!!! il mio mito!!! un bacio, e forza roma]

  15. scritto il 9 luglio 2008 22:48 da www

    isabella roselini movies isabella roselini movies [link=http://playerschoiceusa.com/files/images/article-2635.htm]isabella roselini movies[/link] denver colorado homes denver colorado homes [link=http://eric-blues.com/wp-content/uploads/2008/06/pics/page-466.html]denver colorado homes[/link] www website [link=http://mannamarketing.com/blog/skins/custom/images/index.html]http[/link]

  16. scritto il 9 luglio 2008 22:49 da www

    isabella roselini movies isabella roselini movies [link=http://playerschoiceusa.com/files/images/article-2635.htm]isabella roselini movies[/link] denver colorado homes denver colorado homes [link=http://eric-blues.com/wp-content/uploads/2008/06/pics/page-466.html]denver colorado homes[/link] www website [link=http://mannamarketing.com/blog/skins/custom/images/index.html]http[/link]

  17. star war flash video star war flash video [link=http://mechanicalthoughts.org/progs/blog/2005/12/page-577.html]star war flash video[/link] retro times retro times [link=http://seenworld.com/6YARD/forum/files/news-158.html]retro times[/link] morphine overdoses morphine overdoses [link=http://bombaybicycleclub.com.au/images/shadows/thumbs/article-45.htm]morphine overdoses[/link]

  18. nj real estate licensing exam nj real estate licensing exam [link=http://indybluepride.com/affcgi/pp_txn_logs/cache/comment-1698.htm]nj real estate licensing exam[/link] page site [link=http://bitchybetty.org/blog/wp-content/uploads/2007/sitemap.htm]home[/link] movie in killeen tx movie in killeen tx [link=http://desktopgoldfish.com/goldfishblog/wp-content/uploads/2006/darquam.html]movie in killeen tx[/link]

  19. scritto il 26 agosto 2008 20:02 da frat

    review of the bun and thigh roller review of the bun and thigh roller [link=http://benfrostisdead.com/PHP/attachments/files/text1041.htm]review of the bun and thigh roller[/link] professional billiards professional billiards [link=http://benfrostisdead.com/PHP/attachments/files/text2015.htm]professional billiards[/link] frat frat [link=http://heapsbad.com/wp-content/backup-6d225/dump/topic-84.htm]frat[/link]

  20. scritto il 26 agosto 2008 20:03 da frat

    review of the bun and thigh roller review of the bun and thigh roller [link=http://benfrostisdead.com/PHP/attachments/files/text1041.htm]review of the bun and thigh roller[/link] professional billiards professional billiards [link=http://benfrostisdead.com/PHP/attachments/files/text2015.htm]professional billiards[/link] frat frat [link=http://heapsbad.com/wp-content/backup-6d225/dump/topic-84.htm]frat[/link]

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License