Prometto, prometti

by Diego Bianchi il 26 novembre 2004 @ 07:47 / GrandeFratello / 17 Commenti
T'appartengo ed io ci tengo
E se prometto poi mantengo
M'appartieni e se ci tieni
Tu prometti e poi mantieni
 
 
Cesara Buonamici non stava barando.
Ero perplesso, molto perplesso nel momento in cui, sul finir di TG5, la navigata giornalista ricordava ai più distratti che la notizia del giorno riguardava Berlusconi e l'accordo raggiunto con se stesso sul promesso taglio delle tasse.
Quando poi la navigata giornalista ci ha salutato promettendo (anche lei)  “una seratona incredibile con il GF5″, alla perplessità han fatto seguito pessimismo e fastidio.
Ma sbagliavo. [...]
Cesara, almeno per il GF5, un po' di ragione l'ha avuta.
Anche se di tre ore e mezza di trasmissione sarebbero stati sufficienti i 40 minuti finali per dare senso a questa penultima puntata, è pur vero che di questi tempi bisogna accontentarsi, e io m'accontento.
Anche perchè, dopo la penultima, c'è solo l'ultima.
E poi è finita.
 
BEATRICE, VALENTINO
Ma l'inizio è dei peggiori, secondo tradizione.
“Jonathan, devi ritirare la sorpresa che hai vinto la settimana prossima”, cortocircuita PierFida dopo aver coniato la parola “domestichezza” e aver dato della Paola e della Chiara alle proprie tette (mammelle non più in età per replicare stizzite “Ci chiamano bambine” o “Vamos a bailar”).
Con Liorni c'è Beatrice, la fidanzata di Alex, quella fatta cornuta dopo due settimane, quella che non ne voleva più sapere di Pocahontas, quella che invece ora è contenta perchè “tanto è solo un gioco” e siccome si è fatta persuasa che le corna le ha perchè è stata sfortunata con imprevisti e probabilità, tutta contenta aspetta il suo uomo al freddo di Cinecittà.
Nella casa, intanto, c'è la prova, l'immarcescibile prova, quella cosa che dovrebbe rendere ridicolo chi vi si sottopone e che invece troppo spesso normalizza nella macchietta atteggiamenti ed eccessi sciorinati naturalmente durante le 24 ore di esposizione catodica.
Questa volta si va di sfilata di moda, di creazione d'abiti sulle orme di celebri personaggi dello spettacolo. Il jolly è ghiotto per le attitude di Jonathan e a far tanto da Pancaldi quanto da Olivieri entra nella casa Dario Ballantini nelle fin qui efficaci vesti di Valentino.
Ma a fallire la prova, nonostante gli schiamazzi di Jonathan che credo sia tuttora convinto di aver stretto la mano al vero Valentino, è proprio lui, l'imitatore (i ragazzi, invece, ce la fanno).
Ballantini in diretta non funziona, si rivela più impacciato di Pierfranzuà nel tugurio, squaderna un repertorio di battute degne del Mortality Show gialappiano, esita al cospetto dei concorrenti come la Lecciso con Rosanna Fratello e l'immagine di imitatore brillantemente strisciante messa in piedi a fatica con anni di microinterventi registrati, si sgretola di colpo con 10 minuti di impietosa diretta.
Contestualmente a tutto ciò Jonathan (che come sorpresa ha potuto vedere e sentire i fantasmi del padre e della madre parlargli da 3 specchi diversi, contemporanemente) dovrebbe essere Charlot ma ha baffi e movenze da Radio Ga GA, Catrina muove abilmente il culo alla memoria di Marilyn, Tony sfila a gambe divaricate perchè nei film di Sergio Leone i duri facevano così, Alex si fa Elvis con occhiali da Tommy VJ, e Annalisa incarna il Mido di Cleopatra facendosi Bangles.
Ma prima, ad onor del vero, s'era fatta anche e soprattutto altro.
 
TONY E ANNALISA
Eh sì, ve l'ho detto, qualcosa è successo.
Niente di nuovissimo, sia chiaro, ma un escamotage narrativo è finalmente intervenuto a movimentare l'immobile andazzo.
C'è stata una storiella, magari squallidina, trita, prevedibile, bizzarra nella sua involontaria comicità, eticamente discutibile ma luogocomunemente accettata e condivisa, comunque sufficiente a ridare un minimo di brio ad un programma ormai catalettico, schienato di recente financo da Nonno Libero.
E' successo che Annalisa, in buona sostanza, s'è trombata Tony e i suoi scrupoli di promesso sposo, così come previsto dal copione riveduto e corretto nelle ultime settimane.
Senza giri di parole, seguace del pensiero unico, caterpillar del petting, rovinafamiglie per hobby, cortigiana per esibizionismo e disinibita per passaporto (Annalisa è italo ma soprattutto è svedese, e siccome un bel luogo comune sulla Svezia non si nega a nessuno, ben venga una che alle seghe mentali ne preferisce altre), la concorrente “mordi e fuggi” si è trasformata in giocatrice “scommetti e tromba”, garantendosi tra i concorrenti il miglior rapporto tra minutaggio e visibilità ed eliminando, di fatto, la sua vittima babbea.
 
ESPROPRIO
Per Meri mi dispiace, tutto sommato mi dispiace.
Appena sfiorati successo, fama, gloria, Costanzo e Platinette, è finita subito nei guai.
Se è giusto come è giusto che chi ha saccheggiato supermercati e librerie in nome dell'esproprio proletario debba essere punito, trovo ancor più corretto ed esemplare indagare, processare e condannare Meri e Mediaset per accattonaggio selvaggio quando non estorsione molesta a fini di share.
Associare Casarini che si porta a casa i libri di Bruno Vespa dalla Feltrinelli a Meri che vestita da Babbo Natale va a farsi insultare tra i banchi di un mercato romano in cambio di oggetti e cibarie da regalare agli inquilini della casa è cosa che, per chi è abituato a pagare ogni singola puntarella pesata al mercato, risulta automatica.
A meno che quello di Meri non sia stato lo spot per un'attività di ripiego da proporre a vip in disgrazia: il telespettatore sceglie chi insultare, gliene dice un sacco e una sporta e poi, appagato, paga il vip insultato.
Soldi o verza, quando si è alla frutta va tutto bene.
Il rallenty dei concorrenti che ricevono i doni nel corridoio è da film horror e le fauci spalancate di Catrina in faccia alla telecamera ricordano una storica esultanza del mio grande omonimo pochi minuti prima di andare a fare una pipì piena di cocaina.
 
TONY E GLI ALTRI – JONATHAN
Trombata a parte, Tony ha fatto in settimana un altro grossolano errore: litigare con  Jonathan.
Gli autori del GF hanno lavorato molto di Premiere questa settimana e solo su Tony vengono snocciolati 6 o 7 video.
In uno di questi il bambacione romagnolo litiga e urla con Jonathan, irridendolo in maniera borderline con lo stile di Fede quando sbaglia i nomi di proposito.
Tony scala pericolosamente le vette del politicamente corretto, si inturgidisce maschio, aggettiva Jonathan solo al femminile pungolandone l'isterica checchità, ma è costretto poi ad incassarne le puntuali ed efficaci repliche, fermandosi ad un niente dal gridargli “frocio” e “ricchione” come vorrebbe fare da due mesi.
Perso il round, Tony attende il verdetto dell'eliminazione con una mano appoggiata sul collo del Tiramolla stilista. I suoi occhi brillano come sempre; l'eliminazione improvvisa e inaspettata li spegnerà per qualche minuto (tutto ciò è stato preceduto da telefonate di parenti e blatte del Madagascar, ma la sostanza non cambia, sempre Tony è uscito).
 
TONY E GLI ALTRI – GLI ELIMINATI
Votantoniovotantoniovotantonio e a furia di votarlo l'ArroTony, ormai sicuro della finale, deve far fagotto e lasciare il territorio a due acerrimi nemici come il gay e lo straniero (Catrina). Toltosi il dente e tifando Alex,  Tony si getta a corpo morto sulla sua “gente”, e mentre dice “bella la gente” e poi ancora “viva la gente”, plana tra amici al nandrolone che lo guardano come si guarda l'amico che “ha scopato ed è gajardo e tosto”, e indossando magliette di fan che gli spergiurano verginità, Tony s'insgabella, tronfio di costantinismo, al cospetto di Paola e Chiara.
Video dopo video appare Tony mentre litiga con tutti i partecipanti al GF tranne Pierfranzuà. Ma quel che stupisce è come, anche in pochi fotogrammi di riassunto, Tony dia la chiara sensazioni di prenderle da tutti, in un'interpretazione oltremodo ascanica del concetto di leadership, denunciando limiti dialettici e di personalità al cospetto di chiunque gli rivolga la parola, senza distinzione di sesso, età, religione e cittadinanza.
Ma tutto ciò, ormai, è secondario.
Tony ha un amore nuovo, una nuova storia, ha trovato l'anima gemella, bisogna solo aspettare qualche minuto che esca, e saranno di nuovo insieme.
 
ANNALISA
E invece no.
Quella che con la schiena nuda esce baciando tutti sulla bocca per poi gettarsi tra le braccia di Liorni per poi improvvisare una gang bang alla quale partecipano tutti tranne PierFranzuà non è l'anima gemella di Tony.
Proprio per niente, ed è lei la prima a dirlo: “per me era un gioho, ci ho scommesso hon Meri, lui cerca hose più serie”.
Incalzata da PierFida Annalisa dice che l'ha fatto per tirare fuori il lato tenero di Tony. Mentre gli amici di Tony ammutoliscono sospettando un'imbarazzante cilecca del loro idolo, la mamma del ragazzo attacca la svedese dandole, tra le righe, della troia per non essersi preoccupata del fatto che il figlio fosse ad un niente dal matrimoniarsi.
La mamma di Tony, del resto, deve aver passato giorni d'inferno.
Prima il figlio le dice “mamma, quando esco mi sposo”.
Poi uno bestemmia e qualche Entità Superiore manda per punizione la biondina più insignificante di tutta la tv contemporanea a sfidare il proverbiale carro di buoi proprio sotto il naso del figlio.
E il figlio tiene, ma poi c'è un bacetto, tiene, ma poi c'è una carezza, tiene ancora, ma poi s'imbarzotta e poi s'accartoccia e infine si ribalta e ribaltandosi finalmente se la tromba perchè l'omo è omo e 58 giorni senza trombare non si può stare e poi gli italiani chissà che pensano e quando ci manca solo “l'omo ha da puzzà” e “omo de panza omo de sostanza” Tony dichiara: “l'ho fatto per capire che intenzioni ho con la mia ex; per la prima volta ho messo me stesso davanti” (a quel punto tutto il pubblico ha cominciato a chiedersi in che posizione si fosse messo nel fare all'amore).
Annalisa, tuttavia, sa benissimo che davanti a sè, d'ora in avanti, non avrà Tony ma un cammino lastricato di gente che vorrà trombarsela senza neanche presentarsi.
Chi ancora non sa che fine farà, invece, è proprio Tony.
Il delfino sul culo della sua ex avrà vedute sufficientemente larghe da rimettersi a fare i salti col delfino tatuato sul pube di lui?
 
ALESSANDRA
Incredibile ma vero, la risposta è sì, senza esitazioni.
Dopo la gioia della cornuta giocosa (la ex di Alessandro) è ora la volta dell'orgogliosa superiorità cornuta della donzelletta che vien dalla campagna in sul calar del sole.
Alessandra non è in studio perchè ha perso il treno, ma un telefono per presenziare si trova sempre.
A quel punto Tony sembrerebbe spacciato.
Una qualsiasi delle altre concorrenti, al posto di Alessandra, probabilmente lo avrebbe alzato da terra con un dito per poi sputarlo e gettarlo via. O forse no.
O almeno, Alessandra non lo fa, e non a caso sarà sua moglie.
“Qualsiasi uomo avrebbe fatto quello che ha fatto Tony con una facile signora di città che ti gira nuda davanti tutto il giorno” chiarisce Alessandra assolvendo l'omo italico che per definizione pensa col pisello, e la cornuta, invece di cazziare il promesso sposo, gode a ridare della troia, sempre tra le righe ma neanche troppo, alla svedese manigolda.
Applausi in studio, la mamma di Tony gongola e quasi si ribalta dalla gioia, il vestito per il matrimonio è salvo, le bomboniere pure per non parlare dell'onore masculo del figlio che è al top.
Unica nota negativa, le spese saranno a carico dei Leotta e non del GF come appariva certo fino a poche settimane fa.
 
FESTA
Uaaaaaaa, top, àmo, uaaaaaaaaaaaaa, oddioddioddioddioddio, uààààààà, splash, mammapapàginogina, uàààààààà, azzitagliaaaa, azzitagliaaaaa, viamoviamoviamo, uàààààààà, itagliagliaglia, uààààààà… ed è così che Alex, Catrina e Jonathan si avviano, felici e contenti come solo un finalista del GF può essere, alla finale più scontata della storia di tutti i reality (lo scrivo per dare agli autori un'ultima possibilità di stupirmi).
Per festeggiare si va tutti a ballare nel tugurio dove ad attendere i finalisti c'è la crew delle grandi occasioni. Ballerini nudi  mediamente brutti e ballerine succinte mediamente bone ballano e ridono e cantano e bevono e si bagnano e si toccano e si strusciano intorno a Jonathan e Alex a caccia di prede, tanto omo quanto etero.
Catrina invece, sollevata all'uopo da Patrick, si proietta con decisione verso la finale offrendo ai telespettatori un fantastico primo piano della sua parte migliore.
Quando servono voti, si promette qualsiasi cosa.
 
Facebook

17 commenti a “Prometto, prometti”

  1. scritto il 26 novembre 2004 09:45 da Franx

    Sempre perfetto, Zoro!

  2. Il “Mido di Cleoparta”….. ti adoro quando fai cosi’ :) ))

  3. scritto il 26 novembre 2004 11:41 da spyro

    beh.. sfido chiunque a rimanere 58 gg chiuso con jonathan in una casa, e resistere alla tentazione di farlo secco con un estintore..

  4. Fino a 2 sett. fa, Tony aveva pubblico e vittoria in pugno.inoltre aveva la possibilità di sistemarsi definitivamente la vita con 250.000 euro(vittoria GF).Invece passa una troia (con la “TR” maiuscola) e x una chiavata con costei rischia matrimonio (menomale ha conosciuto una santa donna-una “antiLecciso”) e vincita(avvenuta con l’eliminazione).Tonyyy… a questo punto del gioco… si ragiona!!!

  5. scritto il 26 novembre 2004 13:44 da daniele

    Scusate, ma vogliamo passarla sotto silenzio la bieca operazione di insabbiamento del “caso guido”, messa freddamente in atto dalle reti mediaset? Non è che Guido debba per forza presenziare anche lui in tutti i programmi di casa Costanzo, ma mi dà fastidio lasciar credere che si possa manipolare la memoria degli spettatori semplicemente rimuovendo in maniera premeditata e chirurgica qualsiasi cosa ne faccia affiorare il ricordo. Il bestemmiatore non deve più esistere, e a questo scopo, ad esempio, i filmati di ieri sera erano sistematicamente epurati da ogni traccia dello scomodo capitolo. Questa volontà era evidentissima nella rassegna delle liti di Antonio con ciascun inquilino, da cui veniva clamorosamente omessa quella Con guido. E poi, in generale, nelle tante immagini pescate nei 60 giorni, non un fotogramma, neanche casuale, in cui comparisse lo scandaloso Bestemmiatore.
    Infine, su Annalisa: vorrei proprio vedere se anche Alessandro verrà messo in croce per essersi divertito senza impegno. Peraltro, Annalisa si è dimostrata sincera, mentre Alessandro ha fatto ricorso alle solite manfrine sentimentali per ingannare la preda. Secondo me Annalisa avrebbe meritato molto di più che un processo sommario e bacchettone. La sua lezione non è stata recepita. Il bestemmiatore al bando, Messalina lapidata. Quanta strada c’è da fare.

  6. D’accordo con Daniele.

  7. scritto il 26 novembre 2004 16:37 da Simone

    IL GF è irregolare.

    se si ricorda l’ultima volta che si sono fatte le nomination Tonio stava x farcela a non essere nominato.
    1)Mancava da andare in conf. Ale e Catrina.
    2)La barbara d’ORSO annuncia che il migliore è proprio Ale e che ha preso la suite(e quindi la nomination)…
    3)Catrina in confessionale pensa: se è il migliore non lo nomino x non rischiare di buttare la nomination(tutti i migliori si autosalvano…) quindi LA CAMBIO CON TONY.(Catrina ha votato sempre Ale circa 5-6 volte…).con quel voto Tonio è fuori!
    4)FATE VOI I COMMENTI!
    5)vincerà Jon perchè è l’unico serio a fare il serio nell’unico momento serio:le nomination(sincerissime).come si fa ad odiarlo? e poi anche perchè anche se “ricchio” non va ad “inzuppare” il pisello alla prima occasione facendosi malvolere dall’Italia.(vero Tonio salvato da 7 nomination e poi fuori col 44%???)

  8. scritto il 26 novembre 2004 17:13 da amlo

    caro zoro,parliamoci chiaro: a me ambra m’ha sempre fatto arrapare e sempre lo farà.

  9. scritto il 26 novembre 2004 21:12 da OsCan2004

    Ti comunico che sei candidato agli Oscan2004, gli Oscar del Cannocchiale, come miglior blog “straniero” (cioé non della nostra community). Per votare e far votare vieni su http://Oscan2004.ilcannocchiale.it

    Da stanotte alle 24 troverai un sondaggio, che durerà 48 ore.

  10. scritto il 27 novembre 2004 00:52 da Michele

    E ora prepariamoci alla solita finale che,come dici tu,potrebbe durare 40 minuti e invece dura 4 ore,fuori Catrina,fuori Alessandro e schermo tutto per jackjonathanlacayenne,una volta tanto a bocca chiusa.Il Grande Fratello è come la messa cantata,nessuna sorpresa,nessuna auto-ironia.Che tristezza…

  11. vince Catrina.

    è la mossa finale con la quale diranno “Visto che non siamo scontati?”

    c’è del genio in chi riesce a far guardare un programma anche a chi lo considerato orrendo.
    non va dimenticata questa cosa.

    o forse sono io che non mi rassegno alla realtà.

  12. vince Catrina.

    è la mossa finale con la quale diranno “Visto che non siamo scontati?”

    c’è del genio in chi riesce a far guardare un programma anche a chi lo considerato orrendo.
    non va dimenticata questa cosa.

    o forse sono io che non mi rassegno alla realtà.

  13. per fortuna giovedì finisce! Quest’anno è stato davvero pesante, non l’ho più nemmeno guardato. La canzone di Ambra mi piaceva da matti…credo che mi piaccia ancora!

  14. Siamo lieti di comunicarti che la giuria degli Oscan, viste le svariate richieste arrivate da più blog in concorso, ha deciso di prorogare di 48 ore il sondaggio per scegliere i cinque finalisti del miglior blog extracannocchiale, categoria nella quale sei candidato. Si vota su http://oscan2004.ilcannocchiale.it fino a martedì alle 24. Ancora una volta, in bocca agli Oscan.

  15. Che bella sorpresa stamani:
    Il tuo blog si apre subito,
    I commenti funzionano,
    La radio è accesa.

    Ma quanto ti voglio bene :)

  16. il GF resta sempre il tuo cavallo di battaglia :-) )
    grande zoro

  17. Omaggio a Bon Jovi

    Sarà il giornalista Antonello de Pierro, direttore di Italymedia.it e noto conduttore radiofonico di Radio Roma a presentare sabato 17 marzo 2007 presso Stazione Birra a Morena (Roma) alle ore 22.00, con l’esibizione degli Shock Rock Band: http://www.shockrockband.com (official italian Bon Jovi Tribute), il Bon Jovi celebration, per festeggiare insieme a tutti i fans + di 20 anni di carriera della straordinaria band americana che ancora richiama migliaia di persone sugli spalti provocando emozioni Il gruppo piacentino chiama a raccolta tutti i fans del cowboy del New Jersey per una serata tributo, evento unico nel suo genere per unire i supporter bonjoviani della capitale e di tutta Italia. Il locale, rinomato palcoscenico romano x live performance, verra’ allestito a tema e dedicherà l’intera serata live al Bon Jovi Celebration, in attesa del nuovo album previsto per la primavera, seguira’ discoteca per coloro che vorranno trattenersi. Consigliato look country e tanto entusiasmo e partecipazione!!

    costo del biglietto € 5,00 compresa consumazione e proseguimento della serata.

    per prenotare la propria partecipazione scrivere a : bonjovicelebration@gmail.com oppure chiamare al 3343861171.

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License