Il buon Butù

by Diego Bianchi il 11 gennaio 2005 @ 10:40 / Buon_Butù / 12 Commenti
Michela sa un sacco di filastrocche e ninne nanne e questa è un'indubbia qualità.
Sotto Natale poi è riuscita pure a variare il repertorio includendo qualche strofa facente rima con “buon Gesù”.
Ecco, ogni volta che Anita cerca di fare eco alla madre invocando il buon “Butù”, mi scompiscio dalle risa.
Insomma, a me il buon Butù sta parecchio simpatico.
Roba da farci una religione nuova.
Anzi, se volete, possiamo buttare giù qualche idea.
Facebook

12 commenti a “Il buon Butù”

  1. scritto il 11 gennaio 2005 10:50 da amlo

    o mio caro e buon butù, io non voglio chiavar più.

  2. Ma quale religione nuova? Come al solito tua figlia e’ avanti anni luce e voi faticate a starle appresso: come ve lo deve far capire che lei e’ buddista?
    Ma che non lo sapete che Butu significa Buddah in Giapponese?

    Mo ve tocca anna’ in vacanza in India

  3. scritto il 11 gennaio 2005 12:12 da zoro

    E’ tutta una questione di accenti.
    Il buon Butù ha l’accento.
    O buon Butù, perdona Giamaica perchè sa quel che dice e parla pure troppo.
    (quindi mia figlia avrebbe fatto una ricerca su google, hai capito hai…)

  4. scritto il 11 gennaio 2005 14:08 da quincy

    la religione butù esiste e pasticcio è il suo profeta. egli ha visto la luce e ha poi fatto pagare la bolletta a anita. comunicherò vostri desideri all’illuminato a scrocco, così giamaica sarà punito venialmente come il suo peccato, zoro verrà rimproverato per non aver compreso il verbo divino e amlo sarà accontentato immediatamente e non scoperà mai più!

  5. scritto il 11 gennaio 2005 16:25 da SanVa

    Formidabile!! Questo è un segno! La mia nuova religione aveva gia un calendario, basato sulla ottimana, e il divieto di mangiare pollo, l’unica proibizione alimentare ancora vacante. Ora d’un colpo abbiamo un nome (Butù), un profeta (Anita) e un Messia (Pastique). Questo sarà un anno memorabile!

  6. scritto il 11 gennaio 2005 16:33 da SanVa

    siccome questa mi sembra una cosa molto seria allego la documentazione su ottimana e pollo

  7. scritto il 11 gennaio 2005 16:43 da quincy

    mi raccomando aggettivare sempre Butù con “buon” che suona molto rassicurante e lo fa veramente il dio definitivo. (poi bisogna che il messia e il profeta ci dicano come dobbiamo chiamarci noi seguaci: butùquì? butùlà? (mai più pollo e w il neodì!)

  8. scritto il 11 gennaio 2005 16:56 da quincy

    e ritornando a leggere l’ultimo post di sanva so anche quale sarà la pettinatura ufficiale (tutte le religioni e financo le sette ne hanno una tradizionale) (certo molti saranno costretti al parrucchino ma sa come saranno contenti di poter dire che devono farlo per obbligo religioso)

  9. scritto il 11 gennaio 2005 17:12 da zoro

    eh no, mo non cominciamo, il buon Butù è buon e in quanto buon non può cominciare con il prendere per il culo i pelati, essù, eccheccazzo, eddai.

  10. scritto il 11 gennaio 2005 17:18 da quincy

    non parlare per il Buon Butù tu indegno e in conflitto di interessi! chiedi piuttosto alla potente messianita e vedremo se non preferisce parrucchini da levare o capelli da tirare (ma l’hai vista però la pettinatura proposta? no perchè secondo me ti piacerebbe…)

  11. scritto il 11 gennaio 2005 17:26 da quincy

    ach continuo a confondere messia e profeta spero non sia un peccato grave… che il Buon Butù mi perdoni!

  12. scritto il 12 gennaio 2005 17:13 da sabrina

    Buon Butù, buon Butù
    el Berlusca non c’è più
    Buon Butù, Buon Butù
    el Di Canio non c’è più
    Buon Butù, buon Butù
    el Gasparri non c’è più
    Buon Butù, buon Butù
    el Previti non c’è più
    Buon Butù, buon Butù
    el Bossi………ancora pe’ poco.
    Rito propiziatorio, se funziona possimo allungara la lista. Avoja!!!!

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License