Demo, l'mp3 e la coprofagia

by Diego Bianchi il 4 maggio 2005 @ 23:16 / Slammer / 6 Commenti
Dal momento che se v'avevo chiesto aiuto un motivo c'era, la qualità dell'mp3 che state per ascoltare e/o scaricare non è granchè, ma sempre meglio di niente.
Comunque, su Demo, Radio 1, ci siamo andati, la nazione ci ha ascoltato e un altro glorioso aneddoto Slammer è agli atti.
Certo, passare per gruppo che fa rock demente (così siamo stati presentati) è una strana sensazione, e il fatto che la canzone scelta dalla redazione della trasmissione s'ornasse nel testo della parola merda ha agevolato i conduttori nell'etichettarci (ed avendo corso il rischio di passare per un gruppo di merda, forse, non è andata neanche male).
Ora, essendoci macchiati in Rai di coprofagia, esattamente come fece Luttazzi nel suo Satyricon poche puntate prima di dover chiudere baracca, c'è da sperare che anche noi si faccia la sua stessa fine: fare dischi (magari senza quell'effetto The Freezer e Iris Blond che lascia l'ascolto del suo disco).
 
Facebook

6 commenti a “Demo, l'mp3 e la coprofagia”

  1. scritto il 5 maggio 2005 00:51 da quincy

    Grazie altrimenti non l’avrei mai più sentita. la colpa è mia. gli ho mandato MTM, Il Re Campione e Virtualmente (perchè sotto i quattro minuti la Slammer questo c’ha: poi si doveva da segnalare un pezzo nel caso da mandare e io convinto che non avrebbero mai mandato MTM gli ho detto proprio questa così almeno erano costretti a sentirsi pure le altre. però gli avevo tanto precisato che facevamo musica blob… assai dementi saranno loro e buona parte delle loro famiglia ma in fondo sono stati gentili (mo gli istigo contro qualcuno del quartiere dicendogli che l’hanno chiamati ameni…)

  2. scritto il 5 maggio 2005 01:37 da SanVa

    dementi saranno loro e tre quarti della loro palazzina, comunque mo scarico il file e lo metto in playlist tra dick dale e massimo ranieri

  3. E se alcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno del fuoco – Apoc 20:15

    Believe on the Lord Jesus Christ, and thou shalt be saved

  4. scritto il 5 maggio 2005 21:08 da Giamaica

    Perdona loro perche’ non sanno quello che fanno. Si nutrono di deiezioni e adorano il vitello d’oro.

  5. scritto il 5 maggio 2005 22:16 da amlo

    ma il buon Butù non mancherà di cacargli in capa.

  6. scritto il 6 maggio 2005 08:32 da Giamaica

    Rendiamo grazie a Butu’

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License