Exit Poll alle mandorle

by Diego Bianchi il 31 marzo 2006 @ 00:33 / GrandeFratello / 7 Commenti
Se la dignità di un popolo si misurasse sulla base delle reazioni esibite all'uscita di un proprio connazionale dalla casa del Grande Fratello (che come parametro per misurare la deriva culturale e morale di un popolo può andare più che bene), sulla rettitudine della Cina, dopo l'uscita di Manlò e le gelide reazioni dei suoi “tifosi” all'esterno, non si dovrebbe davvero dubitare più.
Ma il primo exit-poll c'è stato e a pochi giorni dal voto prenderne atto è un dovere: la storia dei cinesi che mettono cinesini a bollire ha fatto impressione, l'elettorato televotante ha visto in Manlò una pericolosa figlia della rivoluzione culturale, la cucina cinese non è mai stata tanto in ribasso come in questi giorni, il cane arrosto di Fantozzi ha preso sembianze umane e tanto è bastato per colpire il pericolo giallorosso, cacciando la cinese dalla casa. [...]
Ma il Caimano ha mille vite, sa come muovere le proprie marionette fino all'ultima rappresentazione prevista e tirare i fili di Manlò è un'occasione troppo ghiotta.
Pertanto, da oggi fino al 9 aprile, Manlò dovrà presenziare al fianco del Premier, senza sgambettare troppo, senza ridere troppo, ringraziando tanto, a nome di un miliardo di persone.
Manlò dovrà raccontare storie turpi, esibire documentazioni, terrorizzare gli indecisi, convincerli che Prodi stava sui blindati di Tien an Men, che Fassino faceva parte della Banda dei 4, che Lella Bertinotti ha avuto una storia con Deng Xiao Ping, che Rutelli impedisce ai bogger cinesi di scrivere del Grande Fratello.
Manlò serviva libera ed è stata liberata.
Deve solo sbrigarsi ad imparare il copione nuovo.
Facebook

7 commenti a “Exit Poll alle mandorle”

  1. che noia quest’anno il grandefratello.. non riesco a smettere di sbadigliare anche dopo il terzo caffé, un po’ per le ore perse di sonno per vedere la fine del programma che sembrava non arrivasse mai, un po’ per la monotonia delle solite cose viste ieri sera, già fatte e strafatte, il solito balletto la solita recita e le solite lacrime con terzo divorzio in diretta dopo lecciso/al bano e montano/arcuri abbiamo il filippo/flora, flora, che, a parte il nome era desisamente meglio di quella carampana della simona,va bene l’astinenza ma farsi un brutto translampione non è da tutti. ma poi gli vogliamo regalare un burrocacao a filippo che ha una bocca talmente asfittica che sembra aver trascorso due mesi senza bere sotto al sole?

  2. scritto il 31 marzo 2006 11:19 da Manuelita

    E dopo l’ennesimo boicottaggio (la dichiarazione di voler uscire di Manlo) ora via libera alla vittoria di Fabiano (purtroppo)! Sì, perché ormai la strada è spianata per il piagnone, rosicone e pallone gonfiato assoluto di questa edizione. In lui vedo molto di Salvo del GF1, della Floriana del GF3, insomma di quelli che hanno capito che suscitare pena a questo gioco paga (e quest’anno ben 900.000€!). Cmq Fabiano rappresenta una larga fetta del ns. Paese: quella che pensa che contino solo i soldi, perché con questi si può comprare tutto, ma rimarrà deluso e farà la stessa fine di Salvo sopracitato.
    A questo punto spero solo in Filippo, l’unico che potrebbe batterlo in un’edizione del GF non proprio memorabile…

  3. scritto il 31 marzo 2006 12:12 da Victor

    Mi mancano le tue cronache zoro.
    Capisco che c’è veramente poco da dire, che questa edizione al valium rende tutto molto complesso, ma la tua forza era proprio quella di creare dal vuoto piu’ assoluto un qualcosa pieno zeppo di contenuti ironici, facendo apparire il gieffe, presentatrice, liorni e concorrenti come delle stupende marionette protagoniste di uno spettacolo unico…eri davvero capace di cavare il sangue dalle rape, di far le nozze coi fichi secchi e chi piu’ ne ha piu’ ne metta…ma da qualche settimana ti limiti a brevissime considerazioni, per carita’ sempre pungenti e sagaci, ma non paragonabili alle vecchie cronache! Torna zoro, c’è bisogno anche di te per mandare a casa Silvio, non mollare proprio adesso…

  4. scritto il 31 marzo 2006 13:58 da Linda

    a Zoro, ormai l’avemo capito che te sei rotto pure te de guardà il big broder. La Marcuzzi è una tristezza, aridatece la mitica poppona della D’Urso, almeno i ragaaazziiiiiiiiiiiii rispondevano quando li chiamava!!

  5. scritto il 2 aprile 2006 02:04 da deb

    a dire il vero il ristorante dove ha mangiato fantozzi era giapponese. non lo so perchè gli hanno cotto il cane…

  6. A me, me piacciono perfino sti shortini. Grande Zoro, me sà che voterò pettè domenica prossima..

  7. caro zoro,vorrei un Suo parere riguardo alcune questioni:
    1)lo stato attuale della Ricerca Scientifica in Italia.2)EUTANASIA:
    favorevole o contrario?.3)L’impatto emozionale sui consumi alimentari italiani della Polenta Taragna.4)Rembrandt o Caravaggio?
    5)Massimo Moratti

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License