La Magnum e il Magnum

by Diego Bianchi il 22 maggio 2006 @ 22:53 / Tivvu' / 4 Commenti
Lo stronzo sono io che mi ci metto a guardarle certe cose, non loro che trovano il modo di fregarmi.
Attacco allo Stato, fiction-telefilm-docu-drama girata sui delitti D'Antona e Biagi, star Raoul Bova, comincia con D'Antona assassinato e un gelato Magnum a lenirne le ferite e finisce con Marco Biagi che passeggia nei portici di Bologna con brigatisti che gli ronzano intorno, brigatisti che per sparargli aspetteranno la seconda e finale puntata di Attacco allo Stato, in onda domani sera, alla stessa ora.
Il problema è che già si sa cosa faranno quei brigatisti in bicicletta, Raoul Bova non salverà Marco Biagi, e non è un'emozione che si interrompe col gelato Magnum o con 24 ore di suspence, è proprio il rispetto che si deve ai morti che manca, e l'arroganza verso quei vivi che vorrebbero ricordare e capire che abbonda, e Mentana che di lì a niente ti parla di varicocele e virilità vantandosi di trattare argomenti difficili per la televisione, con Sconsolata.
Lo stronzo sono io che mi ci metto a guardarle certe cose.
Facebook

4 commenti a “La Magnum e il Magnum”

  1. scritto il 23 maggio 2006 10:54 da eli

    Sono più stronzi quelli che si accontentano di quell’arroganza e che poi hanno la faccia di sentirsi fighi perchè hanno visto il “docu-film-fiction” e se gli fai notare che in tv, magari, ci marciano un pochino sul fatto che loro i fatti se li fanno passare dalla panza e non dalla testa, ti guardano come il solito snob-alternativo-scassaballe!

  2. Hai perfettamente ragione.Io infatti queste fiction non le guardo proprio.Mi spaventa la prossima stagione televisiva perché per incrementare le vandite del digitale terrestre toglieranno tutti i telefilm e le prime visioni dalle reti mediaset e ci bombarderanno di fiction su fatti di cronaca e personaggi famosi a 360 gradi
    Ormai sul papa è stato detto tutto,Borsellino e Falcone idem,e ad un Biagi col Magnum corrisponderà un Provenzano a colpi di Viennetta!
    Mi sa che l’unico modo per passare una serata decente sarà noleggiarsi un dvd,non che i film siano granché ma se non altro li vedremo senza pubblicità!

  3. scritto il 25 maggio 2006 19:18 da Dr.Tarr

    non lamentarti, questo fanno e questo ci tocca vedere.
    Il peggio è che alla massa non critica piace la fiction e piace Raul Bova.

  4. scritto il 26 maggio 2006 08:59 da Maurizio

    No, Diego. Stiamo ai fatti: la stronzaggine è di chi pensa, scrive e realizza questa spazzatura coi soldi miei e tuoi. Poi, in seconda battuta, è di chi li incoraggia o quantomeno non si oppone come può. Per cui, secondo me, tu ed io siamo a posto: io non li ho seguiti, tu li critichi pubblicamente.

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License