Dall'antipolitica all'antimusica

by Diego Bianchi il 24 dicembre 2007 @ 10:00 / Canzonette / 10 Commenti

L'anno scorso il Gruppo Espresso diede una mazzata devastante alla credibilità del rap italiano lanciando Fabri Fibra e MondoMarcio dalle pagine di XL.
Ora la botta finale.
L'mp3 di tal Dj Pancetta promosso da giorni a tutta homepage da Repubblica e Kataweb come l'Alì Saccà Rap Remix dove “la conversazione tra Agostino Saccà e Silvio Berlusconi diventa un brano hip hop”, è una cialtronata difficilmente uguagliabile, tecno da balera messa senza senso sotto il più bel testo di storia contemporanea inopportunamente cadutoci addosso come Manna e Velina dal cielo.
Ora, dato che la colpa di confondere mele e pere non si può dare al Pancetta che ha solo finito per primo la paraculata facile facile che altri 100 Pancetta stavano cercando di fare con la speranza di finire su Repubblica come autori di un Saccà Rap Remix qualsiasi (anche Internet comincia a diventare tremendamente prevedibile, quasi come Repubblica), la domanda è: ma dentro Repubblica, una volta, non c'erano i più autorevoli critici musicali d'Italia? Uno che s'alzasse a dire “guardate, sta cosa chiamatela come vi pare, tormentone Internet, singolo garageband, remix myspace, saccà socialdance, puttanata (che dato il tema ci sarebbe stato pure bene), ma non rap o hip hop”, non l'hanno trovato? Ma i rapper o sedicenti tali non s'incazzano neanche un po'?
Sia chiaro, il problema non è fare cose prevedibili, ma farle così imprevedibilmente male e vidimarle come pregevoli per bulimia di contenuti; tra l'altro, che il tutto serva da stura a sollecitare altri remix può essere anche lodevole, ma se il rap di Pancetta è l'esempio ufficiale, le copie difficilmente saranno migliori.
Ora, siccome tocca restituire potere alla parola, non mi stupirei se qualcuno ingaggiasse Saccà come spalla di Mondo Marcio ispirandosi a presunte affinità artistiche piuttosco che a naturali tensioni onomastiche.
Se è da cose così che è nata l'antipolitica, è da cose così che può nascere l'antimusica.

Facebook

10 commenti a “Dall'antipolitica all'antimusica”

  1. Non ho avuto la sfortuna di ascoltare il brano, ma mi fido sulla parola. La competenza musicale di Repubblica è alla deriva.

  2. scritto il 24 dicembre 2007 15:56 da B

    l’antimusica è già nata, purtroppo.

  3. Questo post è inadatto alle masse e, se si rivolge agli italiani, pure alle élites. Eccesso di pensiero e di cultura.

  4. scritto il 25 dicembre 2007 00:10 da e

    questo è il zoro che preferisco

  5. A me questo remix ha fatto venire in mente quell’altro pseudo-rap che fu pubblicato nel 1992 (o giù di lì) e che campionava le picconate dell’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

  6. scritto il 28 dicembre 2007 15:31 da Brown

    indubbiamente uno che si firma pancetta nn pone il suo lavoro in un’ottica da lettura profondail punto è che ormai il media nn seleziona per qualità, ma per vicinanza ad un qualcosa di caldo al momento: se ascolti la telefonata vera è molto più un pugno nello stomaco, li senti la tranquillità e la normalità assurda di una situazione chiave nel nostro sistema economico. Nella voce bonaria di saccà che incensa silvio per introdurre la sua richiesta, nella voce divertita di silvio che commenta i paragoni che fanno tra lui e il papa..E’ molto + pericolosa la telefonata del rap, cosa scegliere?Poi posso aggiungere un dubbio? La qualità audio della telefonata è stranamente troppo pulita. Cazzo nn si sente manco il fruscio del passaggio da nastro a audio digitale. Ma le intercettazioni adesso le fanno in digitale?Perchè a me sta cosa sembra registrata in studio.P.S.ricorda delle due lo schifo di rap che han fatto con le parole/deliri di corona uscito dalla procura.forse tutto sta proprio nella natura stessa del rap, che è forse il genere i cui valori di “diventa ricco o muori provandoci” si esplicano al loro massimo (se ascolti Kanye West parlare in intervista sembra di sentire la boria di un camorrista cutoliano in pieni anni 80)

  7. voto per timbrarlo esclusivamente come puttanata. In piu’ mi rode perche’ mi tocca spiegare a mia figlia di 6 anni (gia’ traviata da fibra) che non e’ una canzone come puo’ esserlo “here comes the sun” ma appunto una puttanata

  8. Per risponmdere alla domanda… Si, i rapper italiani si incazzano, e anche di brutto… Ma purtroppo si tratta di un argomento talmente di nicchia che l’incazzatura resta sfogata in una cerchia ristretta… con buona pace di tutti…

  9. scritto il 12 gennaio 2008 16:58 da Paolo

    checce voiffaa…non ci sono piu’ le mezze stagioni…

  10. [url=http://handbags.bz]Replica Handbags[/url][url=http://handbags.bz]Knockoff bags[/url][url=http://handbags.bz]Prada handbags[/url][url=http://handbags.bz]Louis Vuitton Handbags[/url][url=http://handbags.bz]Replica bags[/url][url=http://handbags.bz]Bags knockoff [/url][url=http://handbags.bz]Louis Vuitton Handbags replica[/url]Replica HandbagsKnockoff bagsPrada handbagsLouis Vuitton HandbagsReplica bagsBags knockoff Louis Vuitton Handbags replica

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License