Hottie è la posta

by Diego Bianchi il 6 febbraio 2008 @ 00:20 / Cose_Mie / 8 Commenti
Tempo fa, invitato a dire la mia in un dibattito su social media, varie ed eventuali, ho sentito me stesso affermare provocatoriamente che comunicare con tanti era e resta soprattutto una questione di volontà più che di mezzi, che ora forse è più facile di un tempo, ma che prima di Internet per comunicare con tante persone, volendolo, era sufficiente comprare tanti francobolli.
Non ero molto convinto di quanto stessi dicendo, ma quello dei francobolli era un paradosso che mi piaceva. Si parlava moltissimo di Facebook in quel contesto, ma io un account su Facebook ancora non ce l'avevo. [...]
Pensavo fosse una cosa inutile e averne la conferma è stato fin troppo facile, tanto che superata la prima settimana di utilizzo pesante dello strumento, sul mio ancora fresco account di Facebook ci torno sempre meno e per cause anomale; oggi, per esempio, ci sono tornato solo perché una vecchia amica mi ha voluto far sapere che sono “hottie”, ma poi ho scoperto che per esserlo davvero devo a mia volta dire a non so quanti altri utenti che sono hottie pure loro e alla fine se qualcuno non sarà hottie come previsto sarà per colpa mia che ho rotto subito sta catena. Comunque, stronzate a parte (e non resta molto), su Facebook mi ci sono messo a cercare persone che non vedevo da una vita e ne ho trovate ben 3 (o “solo” 3, dato l'alto numero di nomi e cognomi della mia infanzia/adolescenza cercati e non trovati che di Internet e soprattutto di Facebook se ne fregano) e poi mi sono messo a cercare persone straniere da far lavorare in Excite, così, più per cazzeggiare che per altro, e la cosa bella è che pochi giorni fa ne abbiamo pure trovata una, col cv giusto, dando improvviso senso anche ad una cosa apparentemente priva di senso come Facebook.
Più o meno mentre fingevo ingenuo entusiasmo per i freddi meandri del social online, Anita accompagnava la madre a prendere dalla cassetta della posta una bolletta da pagare arrivata a mio nome.
E mentre m'incazzavo perché dal postino arriva solo roba da pagare, Anita s'incazzava perché per lei non c'era niente, e spiegarle che quella che era arrivata a papà era solo una fregatura non serviva a niente, Anita voleva qualcosa anche per lei, lì, nella buca delle lettere.
Detto, fatto, la ragazza ha cominciato a ordinare a tutte le zie e nonne vicine e lontane una cartolina, un attestato d'amicizia, un social network da tirare su all'istante, rapido, tangibile, misurabile.
La voce s'è sparsa, in famiglia e oltre, e in pochi giorni sono arrivate da tutta Italia tante cartoline quante non ne vedevo nella mia posta dagli anni 80, tutte per la bambina Anita Bianchi. Ovviamente, pur gratificato dalla verifica diretta della mia tesi sul francobollo, ho rosicato.
Ora ha più amici lei con la posta di me su Facebook (e lei i suoi li conosce tutti, io i miei no).
Facebook

8 commenti a “Hottie è la posta”

  1. e se ora dopo questo tuo post cominceranno ad arrivare cartoline ad anita (e non a te) dai tuoi amici virtuali come la mettiamo con l’espansione del social network da francobollo e il paradosso che avrà ancora più amici di te, compresi alcuni dei tuoi amici.Vabbè la cosa è complessa.Ricevere cartoline vere, comunque è sempre piaciuto anche a me. Sono meno effimere di Facebook ecc.

  2. Che significa essere “hottie”?

  3. Uuuhhh, i francobolli! Da quanto tempo!Giusto per curiosità: ma quanto cosa oggi spedire una cartolina?

  4. Ovviamente mo’ una cartolina a Anita arriverà pure da Potenza!Anzi due, c’è pure quella de Catepol

  5. ALLOR STA A SENT A PEPPE: io il postino (purtroppo, 230 raccomandate al giorno non le auguro neanche a Iannuzzi, autore del 3-0 in finale di coppa Italia contro il Vicenza) l’ho fatto…devi spiegare ad Anita che prima o poi il postino busserà anche per lei…ed allora rimpiangerà quei giorni…quando il postino bussava e a lei la bypassava…

  6. una cartolina per anita anche da me

  7. io facebook non lo conosco però pure io ricevo un mucchio di bollette e a volte delle multe, dove il postino vuole anche una firma. gli uffici amministrativi hanno grande interesse per me. mi ritengono hottie.ciò detto consiglio la lettura di Naif.Super di Erlend Loe (feltrinelli) che non è mio parente ma credo possa risultare di gradimento di zoro

  8. scritto il 15 febbraio 2008 11:50 da Valentina

    l’hai letto questo articolo? che ne pensi?http://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/scienza_e_tecnologia/facebook-pubblicita/facebook-gabbia/facebook-gabbia.htmlciao mitico!!Vals

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License