Bommmmmmba

by Diego Bianchi il 16 maggio 2008 @ 10:08 / Cose_Nostre / 50 Commenti
Di movimenti sexy, immobilismi tristi, bombe innocue e carriere potenziali.

ore 18.20
La notizia per cui a Piazza Re di Roma un ragazzo di 20 anni intento a prelevare al bancomat sia stato preso a cascate in faccia perché militante dei comunisti italiani mi mette parecchio a disagio.
Considero il mio quartiere mediamente tranquillo. A quel bancomat di Piazza Re di Roma ho prelevato anch'io. Che uno passi e all'improvviso ti prenda a colpi di casco in faccia perchè sei di sinistra (o per qualsiasi altro motivo) mi crea molta insicurezza.

ore 17.42
Per i compagni e i democratici della mozione “blog a sfondo chiaro”,

vi ringrazio per la tenacia con la quale mi pungolate affinché io sposi la vostra causa e mi scuso per l'apparente menefreghismo.
So che vi costringo a sforzi oculistici che peraltro sono gli stessi che faccio io nel rileggere quello che scrivo e soprattutto quello che scrivete voi, so che sarebbe molto più agevole la lettura su sfondo chiaro, so che il template del mio blog è uno dei più brutti in circolazione nonché molto arcade o vintage o come ve pare, so che lo sfondo nero del mio blog è il principale rappresentante dello schieramento a me avverso, però so anche che sono molto pigro e bado poco alla forma, che al momento non saprei dove mettere le mani per cambiare lo stato delle cose e che come per Veltroni forse e dico forse un'alternativa pronta e credibile non c'è, che io comunque non fischio il mio template, non lo uso come carta igienica e non straccio il mio programma, io lo leggo, sono fatto così, per ora.
Daje, abbiate pazienza. [...]

ore 17.12
I commenti sono spesso molto più belli dei post.
Dal blog di Adinolfi, oggi, per esempio: forse la mia simpatia per Adinolfi (a senso unico) è dovuta al fatto che riconosco in lui un antico guerriero convinto della sua idea e delle sue ragioni e per queste capace di affrontare nemici molto più forti, non numerosi, ma furbi, capaci di gertire le risorse ed il potere per il fatto di averlo conquistato o ricevuto in eredità da precedenti potenti cui hanno mostrato fedeltà ed ubbidienza.
Sarebbe stato sicuramente uno dei trecento di Leonida, sarebbe stato Spartako, sarebbe stato Savonarola, il carabiniere Salvo d' Acquisto, il generale alpino Reverberi, lo Scugnizzo che gettava le bombe contro i tedeschi il destino di questi uomini non è necessariamente la vittoria il loro destino è il ricordo delle loro gesta che sarà trasmesso alle generazioni successivel' esempio che sapranno dare per mostrare a quelli che verranno cosa fare e come comportarsi a tutti i livelli della gererchia di comando…..dal generale all' ultimo fantaccino, tutti utili, tutti eroi, tutti splendenti nel ricordo della storia
.
Il commentatore si chiama ONORE AGLI EROI PERDENTI DI TUTTE LE GUERRE.

Dalla notizia su Excite relativa ad Adinolfi, il commento di vlad64: questo qua,altro politico trombato,che viene dalle nobili famiglieromane che nella vita non hanno mai fatto un cazzo per la societàcivile,ora si sveglia e per avere un minimo di visibilità econsenso,attacca veltroni con cui si è presentato alle elezioniperdendo su tutta la linea…ma vedid'annateneaffanculo, à deficiente!!!

Vabbè, target diversi, l'ennesima prova di un paese spaccato in due (sì, ma con una parte molto più grossa dell'altra).

ore 16.32
Scrive Amlo, detto anche “il Zingaro”: a) i zingari che conosco io hanno avuto accesso diretto al mio portafoglio e non mi hanno mai fottuto(cosa che invece hanno fatto, ripetutamente amici e consulenti vari) e,numero b), non è un caso che nei resti dei campi appena bruciati edevacuati i cittadini ‘e Napule (preoccupati per la sicurezza) sianoandati a rubare. Mettendosi così, come si dice, ‘acoppa ‘e zingari.

ore 16.42
La Spagna ci accusa di razzismo.
Eh, se ne so accorti mo, li facevo più svegli sti spagnoli.

ore 16.32
Mi ha appena telefonato mia figlia per cazziarmi: “papà, ma mi hai comprato i biscotti col liquore stamattina!”
Comunque le sono piaciuti.

ore 14.50
Silvio e Walter a pranzo hanno parlato di riforme e di confronto “aspro e serrato sui programmi”.
Colloquio e pranzo si sono svolti in 40 minuti.
In 40 minuti non si possono toccare molti argomenti, considerando pure che ci sono di mezzo i saluti, i cappotti da lasciare al guardaroba, le pacche sulle spalle, un paio di spizzate ai culi delle segretarie e qualche brindisi d'aperitivo. A quel punto si mangia veloce, che di minuti ne saranno rimasti na 30ina scarsa.
In 30 minuti hanno cianciato e ciancicato di riforme, andando dritto al cuore del problema, più o meno con cose del tipo: “sai Silvio, il paese ha bisogno di riforme”.
E quell'altro “me lo dici a me Walter, accidenti, ne son convinto assai, questo paese va riformato”.
E l'altro “beh, ci siamo noi che siamo una grande forza riformista che ha sì perso, come ho avuto modo di dirti al telefono, ma riformando il concetto di sconfitta”.
E Silvio “è vero è vero, siete stati propri riformisti, ma anche noi, rimetteremo in forma le riforme. Faremo di questo paese un riformatorio, te lo prometto Walter”.
A quel punto era stato detto tutto e si sono salutati, se ruttando o meno le cronache non lo dicono.

ore 14.31
Tornati dal pranzo abbiamo trovato un paio di commenti per noi nel pezzo dedicato agli esordi artistici della Brambilla, al momento strillato in home con il titolo La sadosegretaria.

Dice canelupoc: sono convinto che 18 anni fa qualcuno di excite a voler fare indaginilo prendeva anche nel culo, magari gli piaceva anche. ora forse fal'apripista al gay pride.in fondo chi da piccolo non è stato finocchio?

Non contento rincara: che sudici questi di excite:sito comunista della peggior specie. sonodiventati i Santoro del Web: politica spazzatura. se fino ad oggi loadopravo comq portale, da oggi gli vado nel culo.

Ma questo è niente. Gli articoli sulla sicurezza, diciamo così, registrano vette inarrivabili, come quello di unmarchese, che dice: la feccia dell'umanità, non vorrei dire cose forti ma meglio quandoc'era Ciaucescu che li metteva alla berlina e se solo osavano scappareuna mitragliata nella schiena e pace a loro.

ore 13.21
Parlando di cose serie: Walter è arrivato da Silvio, a Palazzo Chigi. Sono soli. Il pranzo è servito.
Scendo a mangiare.

ore 12.45
Scrive Gianni Cuperlo, ultimo segretario della FGCI, colui che fece votare per alzata di mano a Pesaro il salto verso la Sinistra Giovanile (c'ero pure io, con la mano alzata), oggi parlamentare del PD:

Ieri pomeriggio ho assistito a una parte (la più lunga) del seminario organizzato presso la Fondazione Italianieuropei sull'analisi del voto. C'erano diversi sondaggisti, un paio di bravi sociologi e politologi. E poi D'Alema, Veltroni, Fassino, Bersani, Fioroni, Marini, Latorre, Turco. Ho ascoltato con attenzione. Ho capito che abbiamo perso. Per quanto attiene al come tornare a vincere confido molto nei prossimi seminari.

Ecco, ora voglio capire, con calma, qual è la differenza tra noi che stiamo qui e lui che sta lì? Come diceva l'altroieri una donna al mercato intervistata da Ballarò “io vendo orecchini, non devo trovarle io le soluzioni, le devono trovare i politici, li pago apposta”. Ecco, noi vendiamo orecchini, Cuperlo sta là per trovare soluzioni, ha i mezzi per trovarle e proporne, perché aspetta i prossimi seminari? E soprattutto, quand'è che smette di ascoltare e comincia a parlare? Infine un dubbio: avrà qualcosa da dire?

ore 12.25
Via Squonk, come dicono quelli bravi, scopro un imbarazzante manifesto del PD napoletano che urla “Via gli accampamenti Rom da Ponticelli!”. Giusec l'ha fotografato e pubblicato. Da tenere a mente.

ore 12.15
Che poi, ribadisco: De Gregori ritorna con un disco, Pino Daniele ritorna con un best of, De Carlo ha scritto un altro libro, Faletti ha scritto un altro libro, Nick Hornby ha scritto un altro libro.
Ditemi voi perché Veltroni dovrebbe dimettersi.

ore 12.05
Per il solito malcostume della sinistra di dividersi su tutto, ieri sera a tavola ci si è divisi e di molto sul cantautorame italiano della nostra gioventù, tra chi difendeva a spada tratta Battisti salvo dire che però Mogol era na merdaccia (che poi sono gli stessi che sostengono che Schifani è mafioso perché un tempo frequentava qualche poco di buono, quindi pure Battisti se frequentava Mogol non era sto granché, ma vabbè), chi cantava Baglioni e i Pooh e chi, come me, ha passato buona parte delle medie a lottare inneggiando a Dalla come baluardo avanguardista e progressista.
A quel punto ho dovuto raccontare i dettagli del mio unico, vero, impeto di violenza contro un essere umano, verificatosi in seconda media, più o meno, allorché diedi na pizza a mano aperta in faccia al mio compagno di banco di allora, Ramoni, che sapeva a memoria tutte le canzoni di Baglioni.
La professoressa mi fece pelo e contropelo.
Di musica non capiva un cazzo.

ore 11.45
Mentre cresce l'attesa per la reazione di D'Avanzo alla querela di ieri, Jonnymnemonic sostiene che il match con i leghisti presenti ad Anno Zero l'ha vinto Travaglio.
Luca invece constata come, rebus sic stantibus (eh? ao, amo fatto er classico qui, mica cotica), non ci resti che attaccarci ad Adinolfi. Il pensiero è diffuso. In questo momento Akille ha come sottotiolo del suo nick su Gtalk la seguente domanda: moriremo adinolfiani?

ore 11.39
Parlando di carriere ed esordi, permane in rete il video della Brambilla agli albori della sua carriera sadomaso in tv, video rimostrato dalla Gialappa's pochi giorni fa.
Il sottosegretario con delega al turismo è stata un'attenta e pervicace scandagliatrice dei misteri della notte, attività per la quale le autoreggenti erano un pudico orpello.

ore 11.35
Ieri sera prima di andare a fare riunione di caminetto al Killer Beer mi sono visto di sfuggita il match Travaglio-Castelli. Sbaglierò, ma Travaglio mi pareva più nervoso del solito e, sulla storia della presunta condanna di Castelli, meno incisivo di altre volte, perlomeno agli occhi di chi non bazzica la materia giuridica. E' così?

ore 11.20
L'ha già segnalato Anellidifumo nei commenti al post precedente, lo rifaccio io qui.
Adinolfi alla fine ieri si è fatto esplodere, solo che l'ha fatto quando ormai non c'era più nessuno intorno, o quasi. Si era iscritto a parlare per primo, l'hanno fatto parlare per ultimo. Un caso di orologeria manomessa. Veltroni però sì, c'era, e pure Bettini. Il suo resoconto dell'innesco merita la lettura. Apparentemente mai esplosione fu più innocua, apparentemente.

ore 10.54
“Fallo vedere tu a papà come si fa” diceva ieri Anita alla mamma. “No Anita, faglielo vedere tu a papà” e Anita rideva e la mamma rideva complice ma un po' preoccupata e io, seduto sul divano dei miei, non capivo.
Di solito quando Anita si vergogna ma muore dalla voglia di far vedere di cosa si vergogna significa che ha imparato qualcosa di nuovo, di troppo nuovo per la sua età, qualcosa che potrebbe mettermi a disagio, cosa che ovviamente la diverte moltissimo.
“Anita, che è che mi devi far vedere, forza, daje”, le ho detto. E lei, ridendo sempre di più, contenta, si è messa al centro del salotto, davanti a nonni e genitori e ha cominciato a dimenare i fianchi a scatti, più o meno ritmicamente, più o meno aggraziata e ad accompagnare il tutto canticchiando “un movimiento se-xy, un movimiento se-xy”. L'insopportabile e poco equivoca nenia vacanziera aveva fatto breccia tra poesie per la mamma ed il papà, tra Hello Kitty e Barbapapà, dando un'altra inarrestabile accelerata alla consapevole crescita della bambina.
Strabuzzati gli occhi le ho chiesto “Anita, dove l'hai imparata sta canzone? E sto ballo?” e lei, tranquilla ha confessato “sono state le maestre, a scuola, lo balliamo tutti”.
Ok, ho pensato, domani ci parlo io con le maestre. Stamattina siamo andati, sono arrivato, ho guardato le due maestre come se avessi davanti la Gregoraci e la Varone, ma non ho detto niente.
In fondo è anche e soprattutto dal movimento sexy, ho pensato, che comincia la carriera per fare il Ministro delle Pari Opportunità. Chi sono io per impedire a mia figlia di fare politica?
E me ne sono andato, senza dire niente, con una mano en la cabeza e una en la cintura.

Facebook

50 commenti a “Bommmmmmba”

  1. scritto il 16 maggio 2008 11:13 da romanainvalpadana

    Mi sà che siamo in tanti con “una mano en la cabeza e una en la cintura”…… ma quand’è che siamo passati di moda?

  2. mi sa che più che altro qui siamo in tanti ad andare in giro “con una mano davanti ed una didietro”..

  3. La lettera a il giornale della Mussolini. E’ tempo di rivincita da soubrettes a quanto pare. Che poi io resto dell’idea che queste signore si sono buttate in politica perché non riuscivano a diventare come la Carrà.

  4. scritto il 16 maggio 2008 11:33 da antelopecobbler

    segnalo (se non è già stato fatto prima) il video di cossiga che si scaglia contro maroni. il vuoto dell’opposizione colmato, a turno, dai leghisti o dal picconatore. http://snipurl.com/2944q

  5. scritto il 16 maggio 2008 11:45 da luca

    Ce rimane da attccarci ad adinolfi… inquietante

  6. scritto il 16 maggio 2008 11:46 da luca

    Ce rimane da attccarci ad adinolfi… inquietante

  7. scritto il 16 maggio 2008 11:48 da jonnymnemonic

    Travaglio ieri sera ha praticamente spento Tosi e Castelli che infine hanno fatto la figura degli ignoranti

  8. scritto il 16 maggio 2008 11:55 da Massimo

    E’ legittimo, siamo in democrazia, tutto sommato, no? Però ditemelo. Travaglio è il nostro eroe? Se sì, cambio partito, subito e senza rammarico. PS. Per fortuna mi risulta che dalle parti di Uolter sia sommamente detestato. E meno male.

  9. ciaosei interessato ad uno scambio link?grazieSette Notewww.settenote.org

  10. scritto il 16 maggio 2008 12:12 da Massimo

    E a proposito di Adinolfi. Ok, ha detto la sua e gliene diamo merito, ma la domanda è: la sua posizione dove ci porterebbe? Allora, le cose sono andate come sappiamo e le scelte sono due. O quella di Uolter, pericolosa, lo ammetto, ma che potrebbe portare nel tempo ad un partito riformista di sinistra con buone possibilità di vincere future elezioni, o quella di Adinolfi, che dice stringiamoci a coorte, contiamoci (e rimaniamo minoranza per sempre). La gente non ha votato Veltroni che ha un carisma ed una abilità politica niente male, voterebbe Letta premier? O Bersani? Sì, ciao.

  11. scritto il 16 maggio 2008 12:29 da antelopecobbler

    @massimo: evitiamo le discussioni sul carisma politico dei dirigenti del pd che potrebbero sprofondarci in un abisso di depressione e non se ne sente il bisogno. c’è una parte dell’intervento di adinolfi che è difficile non condividere: ha detto che chi perde se ne va o per lo meno riconosce la sconfitta e si mette in dicussione. si chiama principio di responsabilità. nel vecchio PCI era un principio che o non si applicava o si applicava in forme opache. nei partiti democratici e liberali si applica in maniera franca e aperta con l’assunzione di responsabilità. a questo punto mi viene da farti una domanda visto che ci hai la fregola del moderno e del riformista: a quale dei due modelli ti pare si stia ispirando il gruppo dirigente del PD? a me pare e forse sarebbe il caso che se ne discutesse, che questi vogliono fare il partito democratico all’americana mantenendo in vita, pur in forme surrettizie, il centralismo democratico del PCI e le correnti di democristiana memoria. un po’ comodo€ direi. però affidiamoci al carisma di uolter, affidiamoci pure.

  12. So che la domanda è retorica. Però se questi dischi e libri sono validi ne vale la pena, mica dobbiamo stare a ripeterci che “giovane e nuovo” non è necessariamente un bene.L’ultima cosa valida che ha detto Veltroni, invece?Detto questo io *non* lo so se questi dischi e libri sopracitati valgono qualcosa, potrei spingermi a controllare solo nel caso di Hornby. Casomai fate sapere :)

  13. scritto il 16 maggio 2008 12:46 da Marzia

    @Diego: Grazie alla cronaca che fai ogni mattina dei successi della piccola Anita incomincio la giornata sempre con il sorriso!!! e’ un amore di signorina!!! cresce, eccome se cresce!! dalle un bacio da parte mia e saluti a michela!!

  14. Lucio Dalla tutta la vita, ma non c’è neanche da discuterne, compagno Zoro (minchia, la serata è stata difficile, eh?).

  15. ma cuperlo ieri ha capito che hanno (abbiamo) perso?! ..o forse voleva dire che dopo aver ascoltato D’Alema, Veltroni, Fassino, Bersani, Fioroni, Marini, Latorre, Turco, ha capito perchè hanno perso?

  16. scritto il 16 maggio 2008 13:18 da romanainvalpadana

    “..io ti ho trasformato in angelo con ali formidabili….” Zoro, che stiamo aspettando il messia ?

  17. scritto il 16 maggio 2008 13:26 da Simona

    Meravigliosa Anita! :o D

  18. vabbè ma in soli quarantaminuti e mangiando, come hanno fatto a dirsi tutta quella roba? valter avrà masticato bene? silvio parlava colla bocca piena?

  19. scritto il 16 maggio 2008 13:44 da jonnymnemonic

    Il fatto è che il movimento sexy possono farlo solo le donne…noi con quella cosa in mezzo alle gambe a chi dobbiamo fare ridere?Stavo pensando..mase per caso Vuolter fosse stato una gran bella gnocca,cosa sarebbe successo?Vuoi vedere che avremmo vinto le elezioni e il Berlusca sarebbe caduto ai suoi piedi?Misteri

  20. ma l’avete visto questo manifesto democratico-leghista, si?http://www.onemoreblog.it/archives/019410.htmlse non cacciano i cialtroni che hanno avuto questa alzata d’ingegno non beccheranno mai piu’ un voto da me, non importa quanto schifo faccia ala destra. tanto è uguale.

  21. Ho letto solo Febbre a 90 e Alta Fedelta’ di Hornby.Secondo me sono eccezionali (specie Alta Fedelta’).Non so niente del suo ultimo libro….

  22. scritto il 16 maggio 2008 14:12 da Massimo

    Antelope, la metto giù grossolana. Con lo sfacelo (vero o solo avvertito, non importa) del governo Prodi alle spalle avrebbe perso pure Nelson Mandela e Madre Teresa di Calcutta. Saputo questo, allora, sarebbe stato meglio mandare al macello una testa di legno qualsiasi e tenersi le teste buone per dopo? No, secondo me, correttamente e coraggiosamente, il PD ha messo in campo quanto di meglio ha, ovvero Veltroni, ma nonostante questo ha perso. Ok, palla al centro. Però fare dimettere ora Veltroni (per sostituirlo poi con chi?) mi fa pensare a quello che se lo taglia per far dispetto alla moglie.

  23. Pd e Pdl: Morotei e Dorotei.

  24. ma il pd non poù ingaggiare qualche figa?ce ne sarà qualcuna libera o stanno tutte con silvio..almeno pigliamo voti, dato che la figa è trasversale..chi cè di libera?dai nomi…http://andreapoulain.blogspot.com/

  25. scritto il 16 maggio 2008 15:06 da paolo

    Notiziona da ADN KRONOS: e poi parliamo male dell’informazione…ragazzi,zerbiniamoci anche noi, e poi vado io a salutarlo anche a nome vostro! Berlusconi si concede una breve passeggiata in piazza di Spagna. Ed e’ subito bagno di folla assediato da turisti, passanti e curiosi, il Cavaliere si mette in posa per fotografie, firma autografi, strette di mano. ”Silvio salvaci!”, dice una signora. Pronta la replica del Cavaliere: ”Non so se vi salvo, ma probabilmente dai comunisti si’. Ora vedremo…”. Nella calca si fa strada anche Angela Brambati, la front-woman storica dei ‘Ricchi e Poveri’ che vuole salutarlo anche a nome degli altri componenti del gruppo

  26. scritto il 16 maggio 2008 15:06 da antelopecobbler

    @massimo: il discorso è mal posto. la vedi sempre in funzione del leader e della vittoria (una strada che dal 94 in poi non ha portato lontano), non della costruzione di un progetto credibile. per me un progetto credibile si basa su regole e comportamenti condivisi. e uno di questi è proprio il mettersi a disposizione del partito dopo una sconfitta. bada che la sconfitta non è solo contro berlusca ma anche contro le stesse previsioni dei piddini che fissavano l’asticella al 35% circa. nemmeno vicini ci sono andati, in una circostanza in cui il consenso alla sinistra è scomparso e una buona parte è stata riassorbita dal PD. tutti i flussi dimostrano che non hanno acchiappato un voto al centro con la campagna elettorale più moderata che potessero fare. che altro ci vuole per trarne le conclusioni e dire, ok abbiamo perso, il progetto non funziona sono a disposizione del partito se volete me ne vo? poi tutti lo avrebbero riconfermato ma almeno si sarebbe discusso del perché lo riconfermavano e su quale progetto. un’ultima nota sul governo prodi: secondo te è stato un disastro la rovina del paese. può darsi. mi domando come mai ne facessero parte tutti i quadri dirigenti del pd, e pure in posizione di vertice. ma è probabile che le decisioni le prendessero solo bianchi pecoraro e ferrero. gli altri 22 ministri lì a guardare come cretini.

  27. scritto il 16 maggio 2008 16:23 da jonnymnemonic

    Ho trovato la soluzione per recuperare i voti:Walter dei andare ad operarti a Casablanca…poi con du belle bocce e du bei canotti la vittoria è garantita!

  28. scritto il 16 maggio 2008 16:34 da Massimo

    Antelope, ma un progetto politico più che sulla struttura interna si deve basare su una analisi della realtà. Sono decenni che la sinistra si sta allontanando dalle esigenze del suo blocco di riferimento, gli operai (per semplificare), tanto che tutto il nord, e gli operai stanno lì, mica a Palermo, ha via via spostato il suo voto da altre parti, vedi Lega. Il PD non ha preso voti moderati, e la classe operaia oggi è moderata per vari motivi, perché non è stata credibile malgrado l’impegno di Veltroni. Veltroni aveva fatto due mesi prima una richiesta sul pacchetto sicurezza e il governo Prodi l’ha trattato quasi da fascista, Cofferati ormai considerato apertamente uno stronzo, nemmeno a parlarne. Come fai a credere ad una sinistra così, se non per ideologia o consuetudine? Le politiche della sicurezza, per dire una cosa di cui si parla tanto oggi, le puoi fare da destra (come fa Maroni ora) o da sinistra. Non farle per niente, però, ti fa perdere le elezioni e fa votare Lega gli operai. Questo, ripeto, sempre che il PD abbia come fine quello di rappresentare la maggioranza degli Italiani ed andare al governo.

  29. scritto il 16 maggio 2008 17:02 da antelopecobbler

    @massimo: sai che stavolta sono d’accordo con te? come si fa a credere a una sinistra così, che va in tv con la bava alla bocca dicendo “Roma era la città più sicura del mondo prima dell’ingresso della Romania nell’Ue”. Infatti ero incredulo.

  30. ciao sei interessato ad uno scambio di banconote? te ne dò una da dieci in cambio di una da cento…

  31. scritto il 16 maggio 2008 17:13 da jonnymnemonic

    Azz,la Spagna si accorge solo adesso che in Italia si avvia la pulizia etnica?Le razze che che rimangono in gara sono:-i biondi con gli occhi azzurri;-i nani con tanti soldi e capelli;-i condannati in Parlamento(+ne hai e meglio è);-le veline e gnocche in generale;-i terrun (qualcuno da sputtanare ci vuole sempre)

  32. scritto il 16 maggio 2008 17:15 da Massimo

    A’ Zoro, gli Spagnoli cosa? http://tinyurl.com/3jyssp Prima hanno sparato attraverso i reticolati a Ceuta e Melilla, poi hanno abbandonato nel deserto 500 poveri cristi. Ma si sciacquassero la bocca prima di dare dei razzisti agli Italiani. Echeccazzo, vebbè, vabbè.

  33. scritto il 16 maggio 2008 17:26 da erodoto

    (scusate l’inciso: Zoro, ti manderò il conto del mio oculista!)

  34. Sinceramente credevo che quello di Cuperlo fosse un post del suo blog dove profondesse un tardivo e inatteso umorismo. Invece manco pe’ gnente: Cuperlo e’ sempre piu’ triste.

  35. il blog a sfondo nero comunque è piu’ ecologico perché il monitor consuma meno energia elettrica..

  36. Io direi piuttosto che bisogna avere qualche valore, non buttare via certi elementi della tradizione. Insomma quel template ci sta da un sacco di tempo, mica il template ggiovane è sinonimo di template di valore.- una della della mozione “pigrizia e poca attenzione alla forma” (tra l’altro) -

  37. Pare che Berlusconi abbia deciso di lasciarti la Brambilla come sottosegretaria alla modifica template.Se po’ ffa, quindi.

  38. scritto il 16 maggio 2008 18:49 da Enrico

    Castelli Vs. Travaglio / Travaglio Vs. D’Avanzo / Rutelli Vs. Libero / ecc. ecc. – Urge rubrica “Chi querela chi” con update e sentenze.

  39. Mo Zoro, San giovanni zona tranquilla me pare un esagerazione. Tranquilla per chi? Io conosco N persone inseguite perchè portavano la kefia, o perche avevano adesivi abbastanza inequivocabili sul motorino.Non è che la profusione di manifesti di An/trifoglio/forzanuova/fiammatricolore ecc. sia casuale ehCerto mi dirai che ormai Roma è tutta così. Fino a qualche decennio fa era spartita in quartieri rossi e neri.Adesso il nero dilaga ovunque e tocca guardasse le spallucce.

  40. ma sei sicuro che quello che ha scamazzato il tipo che stava al bancoma non fosse uno zingaro?…che tristezza l’Italia…

  41. scritto il 16 maggio 2008 21:30 da carlo

    il blog nero e’ abbastanza bruttino e scomodo da leggere.se nessuno ancora lo ha detto, su mac basta schiacciare mela+alt+ctrl+8 per risolvere. su windows non so.

  42. scritto il 16 maggio 2008 21:30 da carlo

    il blog nero e’ abbastanza bruttino e scomodo.se nessuno ancora lo ha detto, su mac basta schiacciare mela+alt+ctrl+8 per risolvere. su windows non so.

  43. il manifesto di napoli mi ha sconvolto… mi dici se c’è uno spazio qualsiasi per un ragazzo di 23 progressista che vuole cominciare a partecipare, nella prospettiva di smettere di vendere orecchini e cominciare a pensare a soluzioni possibili?

  44. scritto il 17 maggio 2008 22:44 da arca

    A Zoro. Non è che ti sta venendo il problema sicurezza anche a te? Mandaci Adinolfi al bancomat, voglio vedere chi si avvicina.

  45. io a Re di Roma ci compro le scarpe, anzi mi’ sorella

  46. scritto il 18 maggio 2008 10:32 da Lapo

    Mah,io non sto piu’ in Italia da tempo e mi sa che cambiare la gente che ti prende a cascate e’ difficile, c’hanno un baco dentro. E’ piu’ facile risolvere il problema facendo i caschi di gomma piuma cosi’ che dopo 2 milioni di cascate se ne vanno stufi. Per quanto riguarda lo sfondo nero non e’ detto che consumi meno, dipende dal monitor. Infatti il risparmio c’e', ma non e’ cosi’generalizzato. In un televisore a raggi catodici, il consumo e’ dato dal pennello (niente battute) che deve comunque fare la scansione, mentre in uno schermo lcd per avere uno schermo nero tutti i transistor devono essere in conduzione!”Quindi gli schermi moderni consumano piu’ o meno lo stesso.Potete vedere anche qua:http://www.treehugger.com/files/2007/08/ten_things_you.phpBah, c’ho da lavorare di domenica mattina e non ho voglia di fa’na s..a.

  47. Ma per fortuna c’e’ chi pensa anche ai viados di casa sua.http://tinyurl.com/5qgcnm

  48. Informazione e sicurezza.Come ti plasmo l’elettorato: realtà artificiali e tecniche di manipolazionesu http://www.parteattiva.ilcannocchiale.it

  49. Dopo aver letto le critiche dal governo spagnolo a Berlusconi e soci, ho capito la tattica di Veltroni: ha esternalizzato l’opposizione dove costa meno, la vecchia volpe.

  50. scritto il 21 maggio 2008 17:47 da Igor Fobia

    A me piace moltissimo lo sfondo nero; secondo me gli occhi si stancano meno.

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License