L'unicità degli altri

by Diego Bianchi il 18 settembre 2008 @ 10:28 / Cose_Mie / 51 Commenti
“E' nuova?” mi chiede la bidella cerbero puntando gli occhi su Anita.
“No, non è nuova”, rispondo varcando l'uscio a passi lenti. “Allora va alle elementari?”, incalza la guardiana dell'accesso unico. “No, va ancora alla materna”, rispondo quasi scusandomi per le dimensioni della mia bambina mentre una serie di ooohhh, aaahhhh, eeeehhh, di bidelle e genitrici commenta la nostra passerella per i corridoi dell'asilo.
Anita ascolta e cammina tenendomi la mano, rotea gli occhi in su, poi in giù, a testa bassa s'imbarazza ciondolando.
Da quando ho scoperto che esistono i percentili ne sono sempre stato un grande fan. Quando pochi mesi dopo la sua nascita ci rivelarono che Anita era percentilmente esagerata, senza senso esultai, così, per puro spirito di competizione. Quando però la bidella commenta i commenti delle sue colleghe dicendo “è già la metà del padre”, irrigidendomi guardo mia figlia negli occhi chiedendole “ma sei contenta di andare ancora all'asilo?”.
“Sì”, mi fa lei già tesa verso la porta della classe. [...]
“Volevi andare in prima con Anais?”, insisto io tenendole la mano.
“No”, mi risponde convinta nonostante i racconti entusiastici della sua amichetta ex compagna di classe giunta ormai al secondo giorno di elementare pre-Gelmini. La sua preferenza del resto Anita l'aveva espressa chiaramente al momento della scelta tra asilo e primina.
Scaricato nell'armadietto lo zaino, tolto il giacchetto, la piccola fa il suo ingresso tra tre maestre uniche che la riaccolgono dicendole quanto sia grande, cresciuta, alta, ooohhhh, aaahhhh, eeehhhh, ecc. ecc.
Probabilmente lo fanno con tutti. I suoi compagni la guardano senza avvicinarsi troppo, ogni anno più bassi, che lei cresce e segue l'iter scolastico che la vuole all'asilo ancora un anno, mentre i suoi ex amici sono quasi tutti in prima, chi per sopraggiunti limiti d'età, chi per spintarella genitoriale e il resto della classe è per lo più fauna nuova, minuta per anagrafe, rispettosa per istinto di sopravvivenza.
Ma Anita è timida, deve prendere confidenza, intanto osserva, si adegua, mi bacia e mi saluta, contenta, consapevole, Anita che cresce e perde i denti.
Stamattina rideva guardando negli occhi i due euro messi sotto bicchiere al posto del primo incisivo cadutole ieri. Anita senza un dente si specchia più di quando li aveva tutti, vede se stessa riflessa mentre diventa grande.
Da scuola me ne vado malinconicamente più sereno, comunque e definitivamente più alto della bidella che mi guarda uscire, pensando a quanto le figlie crescano e i padri sbianchino alla prospettiva di dover sfidare un giorno l'unicità di chi avrà in sorte di accogliere Anita, in classe il prossimo anno, nella vita, in generale.
Facebook

51 commenti a “L'unicità degli altri”

  1. scritto il 18 settembre 2008 11:41 da MicheleD

    Io ho fatto la primina…ci ho pensato sempre se è stata una scelta giusta da parte dei miei genitori, non lo saprò mai. Comunque quello che ho guadagnato lo perso con gli interessi all’università!

  2. scritto il 18 settembre 2008 11:44 da Fra

    Ciao Dié, forse perché sono padre, forse perché ti conosco da tutta una vita, ma i tuoi post su Anita sono proprio belli, più Diego magari un po’meno Zoro. Grande.P.S.: Due Euro per il dentino? Mi sa che me tocca fà un mutuo per pagare la fatina.

  3. solo 2 euro per il dentino? dai? io prendevo almeno 5 milalire ed era quasi trent’anni fa. I tempi cambiano e l’inflazione dilaga a quanto pare. C’è crisi, lo si intuisce anche da queste piccole cose. Scherzi a parte un grande abbraccio alla piccola grande donna :-)

  4. scritto il 18 settembre 2008 12:15 da Leon De Rem

    Zoro non temere in lucentezza ancora non sBianchi

  5. Due euro solo se insieme al dentino c’e’ anche un pezzetto di formaggio. Altrimenti la tariffa standard e’ un euro.

  6. scritto il 18 settembre 2008 12:32 da paoladl

    …le figlie femmine stanno tutta la vita con i papà…lo sanno tutti.

  7. scritto il 18 settembre 2008 12:37 da Amanita

    @MicheleD …ma se scrivi “lo perso” mi sa che di interessi ne hai pagati troppo pochi :)

  8. Diego mi hai commossa più di quanto tu possa immaginare. E immedesimarsi è stato fin troppo facile:)

  9. scritto il 18 settembre 2008 14:47 da thestral

    Diego, non ti preoccupare. Io che c’ho ‘n’età ho avuto la maestra unica per tutti i cinque anni. Niente sfida, i genitori vincono sempre

  10. Di nuovo bentornato, Diego, a te e ad Anita.

  11. co 2 euro nun ce compri manco un’azione delle società fallita in america..eddai zoro approfittane della caduta per sperae nel rialzo dei prezzi no?saluti alll abimba e al nostro blogger preferito che ha staccato giustamente un pò la spina del blog..

  12. scritto il 18 settembre 2008 16:02 da MicheleD

    x Amanita! Hai ragione…la prossima volta faccio più attenzione agli errori. Mi capita spesso quando scrivo al volo. Diego visto? meglio per Anita seguire un corso di studi regolare si evitano figuracce!

  13. scritto il 18 settembre 2008 18:12 da gruppoFankazzista

    certo che da un aggiornamento ogni dieci minuti ad uno ogni dieci giorni…diego come back!

  14. scritto il 18 settembre 2008 18:18 da gerri

    x MicheleD: mi sa che “lai” perso pure prima ;-) )

  15. scritto il 18 settembre 2008 18:52 da MicheleD

    La prossima volta uso il controllo ortografico di Office!

  16. scritto il 18 settembre 2008 18:53 da Marzia

    Tanti auguri alla piccola Grande Anita, per il suo primo giorno di scuola e per il suo primo dentino caduto!! : ) ed aggiungo in risposta alle bidelle ciarlone: “non ti curar di loro ma guarda e passa…”

  17. mio figlio la primina non l’ha fatta. per un paio di giorni è andato all’asilo un anno dopo. e così ci siamo detti, se i suoi natali hanno deciso così, chi siamo noi per cambiare la storia?

  18. Che bei tempi, i 5 anni!

  19. Che bambina stupenda! Un bacio!

  20. scritto il 19 settembre 2008 10:42 da Lola

    Daje Anita!E voi aumentate il regalo del topino, almeno 5 euri!Siamo nel paese del benessere o no?

  21. scritto il 19 settembre 2008 11:01 da Giamaica

    Ammazza che sorcetto dei denti purciaro!! Du euro pe n’incisivo? je poteva ammolla’ un pezzo de carta almeno… :)

  22. Boia 2 euri per un denteeeeee??!!Io non ho mai ricevuto una sega!Mi sento defraudato dalla vita!E da grande non e’ andata meglio…manco un loftino a brooklyn m’han regalato mai!

  23. Che meraviglia, sono tornati i racconti su Anita.In effetti io che l’ho vista dal vivo devo dire che me l’aspettavo più piccina: sembra una di 7 anni, non di 5!Però la scuola va scelta in base alla testa e alla personalità. Viva Anita che può vivere la sua età serenamente.(Ah ma questa cosa delle bidelle è vizio: anche quando ero piccola io erano delle zotiche tremende, senza nessun tatto. Si vede che le assumono solo così)

  24. a zoro??ma come fai a sopportare walterone…cè l’italia in ginocchio per alitalia e la paura per le banche e lui n’do stà???a manatthan!!!ma li mortacci..mentre il premier vola al 67,3% di preferenze(secondo tg com) 98 secondo fede

  25. Dieguito, bello da impazzire questo post. :°-)

  26. Dai, Diego, il padre resta irraggiungibile a vita, pure se novantenne e rimbambito. Tienitela stretta Anita , la mia A. è scappata così avanti che ormai fa un quarto di secolo.

  27. è una piccola, bellissima storia, e tu sei fortunato perché la tua Anita, forse, ti sta regalando gli ultimi spiccioli di età magica. tra poco inizierà un altro capitolo, un’altra scoperta. questa sì, “unica”, insieme a lei.

  28. scritto il 22 settembre 2008 10:55 da Leonardo

    Mitico Zoro!In tv in un programma della Dandini con Corrado Guzzanti!!Non vedo l’ora!!!!!!!!http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/spettacoli_e_cultura/dandini/dandini/dandini.html

  29. Lacrime. Davvero. bello.

  30. scritto il 22 settembre 2008 14:15 da armando

    ho una bimba di 15 mesi e, concordo con chi mi ha preceduto, quando esce il tuo cuore di padre dai il meglio di te.pensa che le prime volte che ti leggevo credevo che il blog fosse di anita,e non tuo. e poi, quando eri più costante e nelle prime righe c’era sempre anita, si capiva anche il tuo umore, e quello che vivevi quel giorno.ho letto del tuo sdoganamento televisivo, in bocca al lupo!mi sa che tolleranza zero uscirà dai confini di youtube. attento a non diventare una macchietta del pd, di comici simpatici alla crozza già ce ne sono

  31. Domani porto per la pria in un asilo Sofia. Il tuo racconto mi ha fatto pregustare il momento in tutta la sua malinconia.

  32. scritto il 22 settembre 2008 15:18 da antelopecobbler

    ma ti pare che dobbiamo apprendere da repubblica.it che sarai l’opinionista del divanorosso dandiniano? e noi che ci aspettavamo che la fondazione dajie discutesse approfonditamente delle scelte e degli orientamenti della dirigenza. così siamo in pieno leaderismo. aridatece breznev!

  33. scritto il 22 settembre 2008 16:11 da Jacopo

    Grande Diego te vedo su rai tre

  34. ormai la sinistra è ridotta a questo

  35. scritto il 22 settembre 2008 20:03 da zucca

    dalla dandini! dalla dandini? dalla dandini!

  36. Mi sono commossa leggendo di Anita, ma ancor di più scoprendo che lavorerai con la mitica Dandini! Grande Diego sempre più su :)

  37. Non ti conosco, prima volta sul blog.Scrivi molto bene, complimenti.A presto.Dario ITALY ITALIA

  38. Post spettacolare scritto così bene che quasi riuscivo ad immaginarmi la scena come se stessi guardando un film ! In bocca al lupo ad Anita e al papà :)

  39. Da queste righe deduco che l’autore – come il sottoscritto – accompagni la figlia all’asilo (magari avrà seguito anche l’inserimento), ed in generale che sia a favore della parità dei ruoli fra uomo e donna nella famiglia. Leggevo oggi sulla stampa nazionale di una ricerca condotta dal Warrington College of Business Administration dell’Università della Florida, dal 1979 al 2005: risulterebbe che i maschi “progressisti” guadagnano mediamente 8.000 dollari in meno di quelli tradizionalisti, che propugnano una rigida distinzione dei ruoli (donne a casa e dietro alla prole, uomini al lavoro 16 ore al giorno o giù di lì). Una spiegazione possibile è che i tradizionalisti sono affamati di potere e carriera e il loro atteggiamento, alla fine, “paga” di più. Non posso fare a meno di pensare ad Alex Langer, al suo motto “più lenti, più dolci, più profondi”. Ma tant’è, sembra che nel lavoro valgano sempre le vecchie regole e i vecchi stereotipi. Come commenta Maria Rita Sireus, psicologa di Modena, “…spesso gli uomini con una visione più moderna ed egualitaria vengono guardati con curiosità e diffidenza, come soggetti deboli”.

  40. Da Repubblica di lunedì 22. Vergassola, Celestini, Guzzanti, … l’opinionista “Zoro”, … In bocca al lupo! Anche se, lo ammetto, ti avrei preferito come spalla della Gruber su la7.

  41. scritto il 26 settembre 2008 10:34 da romanainvalpadana

    Ok, abbiamo solo 4 punti… ma il campionato è lungo e non mi sembra un buon motivo per entrare in depressione e smettere di aggiornare il blog….

  42. scritto il 26 settembre 2008 18:13 da Leon De Rem

    Forse i virgolettati che ho letto non erano “fedeli”, ma come puo’ Berlusconi manifestare a Schifani la sua piu’ piena solidarieta’? “Schifani, l’ebreo sarai tu”, come se fosse lui la parte lesa, e non gli ebrei

  43. scritto il 27 settembre 2008 09:36 da marco65

    mi hai riportato indietro di diversi anni co sta storia.la mia non era alta come la tua e i bidelli erano troppo presi dal corriere per accorgersi di chi passava ma alla fine la storia quella è. preparati che ne vedrai di cose da raccontare quando la andrai a prendere a scuola… milioni di mamme che parlano in contemporanea e nessuna ascolta, nonne inferocite armate di sciarpe da annodare al collo di poveri nipotini pure a giugno co 35gradi che quando le vedono se fanno il segno della croce, qualche filippina pe quelli più ricchi, sorelle maggiori scazzatissime con l’ipod che se potessero li lascerebbero li senza batte ciglio e soprattutto un casino al suono della campanella che manco quando segna la roma in curva.bella storia sti figli. congratulazioni per l’atra storia

  44. scritto il 27 settembre 2008 18:48 da Andrea

    Il nostro Diego questa settimana si è anche guadagnato una citazione sull’Espresso con tanto di foto, ormai è un divo :-) Torna a scrivere presto però.

  45. scritto il 30 settembre 2008 10:54 da Andrea

    Mica lo lascerai morire così questo blog?????

  46. scritto il 30 settembre 2008 11:50 da Leon de Rem

    Ragazzi, questo signore al momento sara’ occupato, abbiamo tutti un po’pazienza. Eppoi Agosto passato a Pechino, gliele vogliamo concedere le meritate ferie? Ma il mese e’ finito..!

  47. scritto il 10 ottobre 2008 16:44 da mfp

    None of us is as cruel as all of us

  48. Davvero bello. Se da piccolo avessi letto quanto mio padre scriveva di me, ora sarei più consapevole.

  49. Christmas is coming,do you want a lovely cute gift for yourself,your friend and your family!? Handbags.bz could supply you all kinds of high-quality bags at the Lowest price.at Replica handbagswe will send you free tiffany bracelet for free gift in your order package

  50. Christmas is coming,do you want a lovely cute gift for yourself,your friend and your family?Http://www.handbags.bz could supply you all kinds of high-quality bags at the Lowest price.at Replica handbagswe will send you free tiffany bracelet for free gift in your order package[url=http://handbags.bz]Replica Handbags[/url][url=http://handbags.bz]Knockoff bags[/url][url=http://handbags.bz]Prada handbags[/url][url=http://handbags.bz]Louis Vuitton Handbags[/url][url=http://handbags.bz]Replica bags[/url][url=http://handbags.bz]Bags knockoff [/url][url=http://handbags.bz]Louis Vuitton Handbags replica[/url]Replica HandbagsKnockoff bagsPrada handbagsLouis Vuitton HandbagsReplica bagsBags knockoff Louis Vuitton Handbags replica

  51. scritto il 28 gennaio 2011 01:16 da valeria

    caro papà ti capisco, noi abbiamo fatto una scelta diversa e ad Alice (ultimo anno pre-gelmini) è toccata la maestra prioritaria, più altre 3 c’è andata bene cmq.

    Ora Alice è in terza Anita come si trova?

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License