Scafati Cinecittà

by Diego Bianchi il 13 ottobre 2008 @ 10:57 / Cose_Nostre / 17 Commenti

L'incontro con Zingaretti è andato bene, nel senso che vedere più di cento persone in un posto a parlare di politica è sempre una rarità, qualsiasi cosa si dica. Senza dati alla mano posso tranquillamente affermare che la maggior parte dei presenti era in pensione già da un po', giovani non molti e discreta percentule di quarantenni ex Fgci di Roma (causa compresenza di organizzatori ex Fgci, intervistatore ex Fgci e Presidente Provincia nonché Segretario Pd Lazio ex Fgci).
La considerazione comune fatta a fine iniziativa è stata che Nicola più passa il tempo e più diventa politico nel senso gommoso del termine, avendo ormai affinato una discreta capacità di far rimbalzare domande e obiezioni su un muro di argomentazioni variamente pertinenti, a volte condivisibili, altre meno.
Due le cose che ad una settimana di distanza mi sono rimaste in testa: alla domanda sull'innalzamento dei toni veltronici in prossimità della manifestazione del 25, Nicola ha risposto che Walter fa bene a mutare registro, che comunque dobbiamo andare in piazza a dire che quel che fa il governo non ci piace, e che poi arriveranno i contenuti, poi arriveranno le proposte, poi arriverà l'alternativa, tutto ciò in un contesto dove sul mancato gradimento per l'operato del governo dubbi non ci sono, mentre l'attesa per una qualche linea che caratterizzi il Pd dando robustezza alla caciara è attesa come acqua dagli assetati, che intanto vagano sbandati intorno ad altre fontane (tipo Piazza Navona).
Ma la cosa più inquietante di tutto l'incontro è avvenuta sul finale. [...]
Ad una  signora che oserei definire compagna che raccontava delle sue difficoltà di militanza attiva nel fare le tessere a giorni alterni e per territori di competenza (“è venuta na signora da Morena, il giorno sbagliato, e le ho detto che doveva tornà il giorno giusto ma a Morena e non da noi”), Nicola ha risposto che ora la cosa fondamentale è darsi regole certe per il tesseramento perché altrimenti arrivano i capobastone, cacciano i soldi e si comprano il Partito, che ancora non è successo ma, dato il fondersi di nuove culture, meglio prevenire”.
Ora, a parte il fatto che tutti hanno pensato “ecco, i democristiani ce stanno a fregà, difendemose”, mentre Nicola parlava un brivido è corso lungo la schiena di tutti, non tanto per la giusta esigenza di darsi regole, quanto per l'evidente difficoltà nel farle rispettare e per la sgradevole sensazione di essere alla prese con un partito dove l'urgenza della questione morale è ben lungi dall'essere percepita, per non dire risolta. Quando Nicola s'è alzato ed è andato via lasciando nella stanza l'eco di quelle parole, i rimasti si guardavano attoniti come se avessero appena partecipato ad una riunione della Banda della Magliana anziché del Pd.

Come accennato nell'ultimo post, il 9 sono andato a Scafati, provincia di Salerno, accompagnato da Alfredo e dal suo navigatore satellitare che per qualche strana ragione ha deciso di farlo girare a Nocera Inferiore, con tutto quel che ne consegue in termini di ritardi e indicazioni stradali liberamente interpretabili (uno ci ha detto “vai dritto, al semaforo a destra, ma pure a sinistra, o al centro”; una signora alla mia richiesta di informazioni ha stretto a sé una creatura che mangiava il gelato ed è scappata via; un benzinaio invece non l'abbiamo proprio capito e non era colpa di nessuno). Da segnalare ai feticisti del 2.0 come lo scenario turisticamente discutibile della Tirrenia Inferiore sia stato all'improvviso impreziosito dal bar YouTube, in piena Pagani, mi pare, con la umlaut sulla u di You.
A Scafati, a differenza di Cinecittà, presenti molti giovani incazzati anche e soprattutto per le vicende legate alle primarie giovanili (che di lì a poche ore sarebbero state ufficialmente rinviate), e, come a Cinecittà, rabbia e mortificazione da parte del pubblico che se prende il microfono, giustamente, non lo molla più, ragion per cui negli incontri ufficiali di Partito ormai le domande da parte di chi viene a sentire sono bandite da tempo.
La sintesi migliore dello stato d'animo di tutti è stata fatta dalla compagna Carla, donna di sostanza “orfana di contenuti” che vorrebbe le arrivassero da un Partito capace di parlare “alla testa, al cuore, ma anche alla pancia”, cosa che lei, che per parlare di politica s'è aperta un'associazione, ha fatto meglio di chiunque altro. Non sapeva Carla, e non prevedeva nessuno, che testa, cuore e pancia di molti sarebbero stati messi ad estrema prova il giorno dopo dal compagno Morando e dalla sua idea di manifestare il 25 a sostegno di Berlusconi (sì, lo so, il link è al Giornale, ma le precisazioni hanno attaccato il titolista e non la sostanza, e sì, lo so, pure le precisazioni linkano al Giornale, ma in attesa di precisazioni delle precisazioni, questo c'è).
In tutto ciò, proprio nei secondi in cui scopro i promo della tv di D'Alema e il blog della tv di Veltroni (nel video in evidenza anche intervista all'ideologo Sofi), comunico che l'autotesseramento alla Fondazione Daje (che in attesa del 25 ottobre ha appena visto suoi rappresentanti vagare, curiosare e firmare tra Di Pietro e Rifondazione) va avanti.
Numeri, cariche e motivazioni saranno presto diffusi dal prestigioso ufficio stampa coordinato da Belgrado Petrini in collaborazione con i responsabili del tesseramento, della propaganda e della decontestualizzazione.

p.s. il titolo non significa niente, ma l'ho scritto pensando alla squadra del Moscati Cinecittà, che è quella alla quale nella mia ventennale carriera di pozzolana calcistica ho fatto in assoluto più gol (4, mi pare, niente di clamoroso). So cose mie, a spiegalle è peggio che a scriverle, abbiate pazienza.

Facebook

17 commenti a “Scafati Cinecittà”

  1. Politico nel senso “gommoso” del termine rende perfettamente l’idea.Da orfana di contenuti mi sento come Carla, ma un po’ peggio, perchè io non ho nemmeno la forza di fondare un’associazione.Le tue cronache PDine (e dintorni) in giro per l’Italia sono sempre utili a capire meglio che succede (cioè niente, agli alti livelli, mi pare di capire, anche se Walter si agita un casino…).

  2. Veltroni alza i toni della polemica? E come, come ieri su Repubblica, dicendo di nuovo che il dialogo è importante per le sorti del paese, e non rispondendo alla domanda del giornalista sul perché la destra sbaglia ma vince le elezioni?Cfr: http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/politica/pdl-pd/veltroni-12ott/veltroni-12ott.htmlE dajeeeeeeee!!! Ma come cavolo si può ancora pensare che Veltroni possa costruire un’alternativa credibile a questa destra??Ma magari c’andasse Zingaretti, alla segreteria!

  3. scritto il 13 ottobre 2008 13:48 da sos

    aridatece occhetto

  4. scritto il 13 ottobre 2008 16:36 da Nemb0Kid

    Diego, volevo farti una domanda (se posso). Ma se per caso alle prossime elezioni prendessimo un’altra scoppola, secondo te che succede nel PD?

  5. Ma ti rendi conto?A Scafati mi son “sorbito” tutti i tuoi filmati e mi son perso la cosa più importante???La pizza… ;P

  6. scritto il 13 ottobre 2008 19:30 da Leon de Rem

    Iscritto! Allora per tutti quelli che, come me, non potranno esser presenti alla seconda Daje Night, io dico, famolo col de capo e de botto, Daje-Danno. Si accettano proposte

  7. scritto il 14 ottobre 2008 08:11 da Nicola

    I promo della tv di D’Alema sono imbarazzanti.

  8. scritto il 14 ottobre 2008 16:16 da Federico

    A Zoro! Li metti i tuoi video su Youdem? Lo fai l’account della Fondazione Daje?

  9. scritto il 15 ottobre 2008 17:03 da Leon de Rem

    Ma se Saviano e Walter partissero insieme per l’Africa?

  10. Nembo Kid, ma so’ io che sto a diventà de coccio, e non capisco più quando uno usa l’ironia, oppure tu eri serio quando chiedevi “se per caso alle prossime elezioni prendessimo una scoppola”?Vai tranquillo, fratè, alle Europee sarà la volta bbona che leader che perde si cambia. Diciamo che prenderete un 28-29%.

  11. scritto il 17 ottobre 2008 09:11 da Leon de Rem

    Ma la scrivania di Walter?http://tinyurl.com/3ukbf6

  12. scritto il 17 ottobre 2008 18:29 da carla la compagna di sostanza

    ciao diego, a differenza di peppe i tuoi filmati a Scafati mi hanno divertito ma anche intristito perchè mi è ancor più chiara la confusione politica che regnaIl 30 vado a Roma a manifestare contro la Gelmini-Tremonti

  13. Leon, te leggo solo ora: ppora Africa, che t’ha fatto tanto de male da auguraje ‘sta robba?

  14. scritto il 18 ottobre 2008 09:06 da Leon de Rem

    NO, no grande amore, un monumento all’Africa!

  15. Diego, ora che avete mollato IDV e che v’apprestate a fare comunella con l’UDC, voi caproni andate avanti fino in fondo come sempre? E quando la comunella la farete direttamente con il PDL, per poter governare, ti potrò chiamare “camerata Zoro”?

  16. scritto il 21 ottobre 2008 10:53 da Andrea G

    In bocca al lupo per il debutto di questa sera, Diego!

  17. Christmas is coming,do you want a lovely cute gift for yourself,your friend and your family!? Handbags.bz could supply you all kinds of high-quality bags at the Lowest price.at Replica handbagswe will send you free tiffany bracelet for free gift in your order package

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License