La posta di Zoro, n.69 (dal Riformista)

Ciao Diego, ti ho visto all'Assemblea Nazionale del Pd. Che impressione ne hai avuto? Cosa è successo di rilevante? Siamo partiti con il piede giusto? – Circolo Pd Vincitori Morali

Il rosso di moquette e scenografia ha sostituito il verde della vecchia nuova stagione, e il particolare apparentemente marginale è bastato da solo ad allietare l'inizio giornata di parecchi delegati. Bersani ha confermato di essere l'uomo più antimediatico del mondo, saluta il pubblico col braccino corto, guarda per terra mentre a stento bofonchia “grazie”, concede zero alla folla e molto nell'uno contro uno, a tal punto da sembrare tutto studiato, tanto è il rigore nel tentativo di dare la sensazione di cercare la sostanza e fuggire l'apparenza. Il suo discorso d'apertura è stato così pregno, ma così pregno, ma così pregno, che verranno messi presto in circolazione vaccini utili a sostenere l'impatto di quelli futuri. La chiusura invece è stata a braccio, diretta, vagamente incazzosa, pane al pane, vino al vino, che lui è buono e caro, ma ad aver la moglie ubriaca e la botte piena chi rompe, inevitabilmente,  paga. Per il resto, Marini ha sbroccato all'improvviso reclamando bottoni da schiacciare, più per Fioroni che per sé, al che Franceschini, che il suo posto da capogruppo ce l'ha, s'è subito smarcato dalla morsa marsicana, sorridendo in pubblico, incazzandosi per l'imprevisto dietro le quinte. Marino invece era felice, continua a divertirsi e si è autoproclamato vincitore morale,cosa che so bene, da romanista, quanto valga meno della metà di niente, sì e no tanto quanto un posto da vicepresidente. Ma Marino è al primo campionato. Temo capirà presto quanto conti vincere davvero.

[...]

Zoro, dopo le defezioni di Rutelli, Calearo e Vernetti con relativa presentazione del nuovo soggetto politico Alleanza x l'Italia, pare che Fioroni minacci seriamente Bersani di andarsene. Che si fa? Si fa andare via pure loro? – Circolo Pd Fioroni E Cannoni

Non solo c'è Fioroni che afferma di fare fatica a tenere a bada i suoi, ma pure Dorina Bianchi mi pare abbia di recente affermato che se se ne andasse lei, apriti Pd, Bersani non riesce nemmeno ad immaginare quante truppe le si accoderebbero.

Al di là dell'effettiva consistenza degli eserciti fioroniani e doriniani e della discutibile correttezza dei loro generali, non ho mai negato che certe presenze all'interno del Pd mi abbiano creato svariati imbarazzi nel giustificarmi per averli votati, e questo a prescindere dall'accettazione della necessità di ampliare i propri orizzonti, di fondere identità per crearne di nuove, di aderire o meno ad un progetto politico, qualunque esso sia, ovunque ne sia volato via lo spirito. Con approccio forse miope, ma decisamente naturale e spontaneo, dico che se mi trovassi a scegliere tra Fioroni che se ne va e Sinistra e Libertà che rientra, non avrei dubbi nel fare il tifo per la seconda opzione. E questo non perché mi piacerebbe rifare il Pds, ma perché so che un partito così lo voterei più convinto, e come me tanti altri che non lo votano più o non l'hanno mai votato.

Se poi gli uni rimangono e gli altri ritornano, tanto meglio, purché gli eserciti schierati vadano tutti in una direzione sola e non, come spesso è stato fin qui, ognuno per cazzi suoi, a perder battaglie.

Caro Zoro, cosa ne pensi della linea che sta tenendo Bersani nei confronti del nuovo impazzimento di Berlusconi? Ti pare credibile? – Circolo Pd Romano Battaglia

“Daremo battaglia”, ha detto Bersani non appena la nuova follia delle libertà ha mostrato il volto sotto forma di processo breve, e nonostante possa sembrare una presa di posizione ovvia, meglio non dare nulla per scontato e apprezzare toni e parole. Certo, forse Casini che parla di “porcheria” è stato ancora una volta più efficace di noi, la Finocchiaro che sbatte il ddl al muro è immagine forte che le tv non tramanderanno ai posteri, ma tant'è.

Nel momento in cui tutti chiedono al nuovo segretario Pd con chi si voglia alleare, Berlusconi sta emergendo ora dopo ora come il primo, vero, affidabile alleato. E' grazie soprattutto a lui che in questo momento  il Pd si sta schiacciando compatto a sinistra senza lasciare molti margini a petulanti distinguo di teodem, popolari, ex margheritini e orfani di Rutelli. Stando così le cose, Di Pietro potrebbe cominciare per la prima volta a soffrire la competizione col principale alleato dello schieramento a lui favorevole. Stando così le cose, al di là di chi abbia formulato gli inviti e di come sia nata l'iniziativa, appare fisiologico scendere in piazza il 5 dicembre, ammesso che non sia già troppo tardi, e in ogni altra occasione si presenterà nei prossimi giorni. Per andare a prendersi un po' di popolo, come dice spesso Bersani, certi momenti sono cruciali.

Ciao Zoro, non so se ieri hai visto la puntata di Anno Zero dedicata a processi brevi e camorra, ma mi ha molto colpito in positivo il senatore Granata, uno di destra, ma non cieco al punto da negare l'evidenza come un Lupi qualunque. Bravo Granata! -  Circolo Pd Paolino Pulici

Sì, l'onorevole Granata l'ho notato anch'io. Rispetto ai toni e ai contenuti dei suoi colleghi di partito pareva un alieno, o un pentito coraggioso, e Belpietro come tale se lo spizzava schifato. Nel Pdl si sta facendo strada l'idea che fare il Pdl, rincorrere il Pd e ispirarsi a Veltroni, non sia stata una grande mossa. In prospettiva c'è il rischio concreto che anche il bipartitismo, unico merito riconosciuto in maniera bipartisan all'ex segretario Pd, risulti impraticabile.

Potrebbe trattarsi dell'ennesimo fallimento di Walter. O della sua più grande paraculata. Attirare Berlusconi in trappola e farcelo cadere non è da tutti.

Facebook

10 commenti a “La posta di Zoro, n.69 (dal Riformista)”

  1. scritto il 18 novembre 2009 12:50 da Riccardo

    Noto che a prendere il popolo non ci andiamo. Noto che sul processo breve siamo fiochi. Dicono di un pd al 31. Se così è credo sia merito del demerito della destra, che comunque non indietreggia. la verità è che un pò di gente di sinistra ha digerito le ultime schifezze e per la milionesima volta, con fideistica fiducia, ritorna al voto. Spero che l’incapacità mediatica di Bersani non ci si rivolti contro, per il resto ho sempre creduto che i personaggi arrivano quando c’è un clima politico e sociale favorevole. Questi sono tempi di quaresima per la sinistra. Mi sa che l’unica cosa sulla quale possiamo sperare è l’implosione del Pdl!

  2. E lo dicevo io..che Franceschini era meglio!Per cercare un’alternativa alla politica becera della maggioranza (attuale!!) Zoro ho una carogna, nei confronti dei media su come è stato trattato il caso Marrazzo che non hai idea!..Altro che caschetto! Mi presento con il gancio (che si usa per i sacchì di caffè..) e squarto Chiambretti in diretta… Ma lo hai visto ieri?.. In ogni caso sono tutte operazioni strumentali..per difendere la politica più becera di…e lo sai! E ora anche ‘acqua!!..ahhhhhhhhhhhh

  3. scritto il 19 novembre 2009 00:11 da Elisa

    ho appena visto il tuo colloquio con l’angelo di Berlino…grandioso

  4. Diego, al di là di ciò che dice il tuo fantastico nuovo Segretario, il 5 dicembre alla manifestazione ci andremo insieme e io vengo apposta dal Canada! (Non è vero, vengo per i miei genitori, ma detta in quell’altro modo faceva fico per i media). Avanti popolo, alla prima scossa! O alla rinfusa, stando a sentire Bersani.

  5. scritto il 19 novembre 2009 07:10 da ronnie

    Quell’angelo semplicemente geniale

  6. scritto il 19 novembre 2009 07:12 da anne

    Siamo tutti incazzati, Bersani ancora non ci convince, tieni alta la guardia e dagli sempre sotto come ieri sera, strepitoso ancora una volta

  7. scritto il 19 novembre 2009 18:18 da antonio g.

    Zoro, io non so se Bersani e gli sparatniki ti seguono. So però per certo che dovrebbero farlo. Riesci molto bene ad interpretare almeno tre/quattro milioni di sostenitorisìenoporcaputtanamaquandosimuovono. Cioè l’anima più genuina del progressismo laico, moderno ed europeo. Forse ci riesci perchè vai in giro e apri le orecchie, attività superata e anche rischiosa. Potresti prendere un’infezione. Complimenti.

  8. scritto il 19 novembre 2009 22:40 da Anonimo

    Ma la 41?

  9. ho appena visto il tuo colloquio con l’angelo di Berlino…grandioso

  10. ho appena visto il tuo colloquio con l’angelo di Berlino…grandioso

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License