Retornemo

by Diego Bianchi il 12 luglio 2010 @ 10:34 / Tolleranza_Zoro / 25 Commenti / Tags: ,

Di L’Aquila a Roma, di manifestazioni e manganelli, di scontri e incontri, di disabili e turisti, di politica e informazione, per reclamare diritti, attenzione e giustizia, con una promessa: retornemo.
Questo e molto altro in questa puntata estiva di Tolleranza Zoro divisa in due parti.
Senza commenti né copione, senza musiche o effetti speciali. Quello che è successo e basta. E avanza.
Buona visione.

Facebook

25 commenti a “Retornemo”

  1. Pelle d’oca.
    Grazie.

  2. scritto il 12 luglio 2010 13:01 da maria angela diana

    grazie ZORO. sei er mejo!

  3. Complimenti Diego hai elaborato un bellissimo servizio sulla manifestazione, c’è da dire che sta volta Bersani è sceso in piazza per raccogliere e mele! Avanti popolo aquilano!
    metto servizio su blog

  4. scritto il 12 luglio 2010 13:19 da Andrea

    Ciao Zoro…

    Io sono tra i pochi Aquilani che ha “UN LAVORO”…se cosi si può definire un contratto da tirocinante…e per questo che io a Roma non c’ero,per tenermi stretto quel rimborso spese…(perche è cosi che si chiama) che a fine mese aiuta la mia famiglia ad andare avanti…. ma quando RETORNEMO A ROMA non mancherò….
    GRAZIE PER LA TUA ATTENZIONE
    sei sempre il benvenuto nei nostri M.A.P.!

  5. scritto il 12 luglio 2010 13:23 da fede

    Da birvidi! Bravissimo!

  6. scritto il 12 luglio 2010 13:34 da Denis

    ZORO al tg1!!!!!

  7. [...] E insieme a tanti altri, a raccontare quel pomeriggio c’

  8. scritto il 12 luglio 2010 17:38 da antonio g.

    Grazie Zoro. Informazione senza filtri.
    3.32 io non ridevo, da far scendere le lacrime.
    Retornemo, orgoglioso e cosciente.
    Bersani senza palle, il segno di assenza e impotenza.
    L’aquilano che dice di Cialente &C che scodinzolavano intorno al Cantastorie e ora scendono in piazza, tutto vero.
    Non ti perdere per strada, i tempi promettono sempre meno informazione. E’ ancora di più il tuo tempo e di quanti altri avranno la voglia e il coraggio di rischiare per dire la verità.
    Ciao, ancora grazie.

  9. scritto il 12 luglio 2010 22:35 da Augusto

    Complimenti, lucido e spietato come la verità.

    Caso mai capitassi qualche volta a Monaco, sarebbe un onore e un piacere darti il benvenuto in Baviera!

  10. [...] E dopo Murdoch: per fortuna che Zoro c’è. Volevo solo ringraziare pubblicamente Zoro aka Diego Bianchi per i suoi video sulla manifestazione degli aquilani a Roma. [...]

  11. grazie Diego ;)

  12. scritto il 14 luglio 2010 11:36 da ale sordi

    grazie, Diego. Lacrimuccia, sul coro “Retornemo, retornemo”

  13. scritto il 14 luglio 2010 12:26 da Elio Malloni

    A Diego, bravo, ber servizzio! Meno male che ce stai te che che fai véde le cose come stanno… Speramo che se sparge la voce, perché queli zozzoni ortre che er bavajo a l’informazzione su le TV dicheno poco e quello che cavolo je pare e la gente se beve tutto. Svejete popolo, oggi è er 14 de lujo, ce vorebbe davero ‘na bella rivoluzzione pe levasse da le scatole certa gente. Ciao e bone vacanze da Elio, detto: Manico d’ombrello

  14. So’ de Roma; lavoro a Sassa (AQ) con la caritas da un mese e lascerò l’Abruzzo a breve. Grazie ai manifestanti e grazie a Zoro per il resoconto. Nun ce scordamo de voi, ma voi … retornate!

  15. scritto il 16 luglio 2010 21:16 da intothewild

    bravo diego

  16. scritto il 20 luglio 2010 09:18 da Antonio Ciocca

    Ho le lacrime. Grazie per il servizio reso.

  17. scritto il 21 luglio 2010 11:29 da Giuseppe

    Da molisano ex terremotato non posso che appoggiare e dare piena solidarietà al popolo aquilano che purtroppo ha vissuto come tutti i terremotati d’Italia la solitudine d’informazione, e di aiuto, che puntualmente si ripresenta ad ogni ricostruzione mancata. Sinceramente provo una gran pena per le forze dell’ordine che, sicuramente in granparte, saranno figli di gente comune e chissà magari anche di aquilani. Complimenti a zoro che ha mostrato la realtà senza il filtro della visione soggettiva di quello che era fondamentalmente il grido di persone che rivendicano i loro diritti di cittadini. VIVA L’AQUILA VIVA IL DIRITTO DI INFORMARE.

  18. Zoro, meglio Zorro o Bianchi! le manganellate, brutta cosa, Polizia che non c’è la fa più, opera in una situazione difficile, così si esagera.

  19. scritto il 21 luglio 2010 13:02 da Andrea

    Ciao Zoro,le manganellate le dovrebbero alle ditte che hanno lavorato qui a L’Aquila e provincia e a chi li ha fatti lavorare!!!! I M.A.P. SI STANNO ROVINANDO DOPO SOLO 4 MESI..LE PARETI FANNO PANCE!!!
    A tutti quelli che ci danno degli ingrati li invito a venire qui ospiti,anche per pranzo da me,magari in una bella giornata di sole,quando dentro queste casette si trasformano in forni e la temperatura interna raggiunge i 30°C!
    Tutta L’Italia si deve chiedere che fine hanno fatto i soldi destinati a L’Aquila….in quali tasche si trovano e sopratutto COME CI SONO ARRIVATI!

  20. caro Zoro, se mi leggi, come posso collaborare con il tio magnifico blog? magari con articoli scritti a 4 mani da chi? Farzati Grillo!!!

  21. scritto il 28 luglio 2010 22:50 da anna

    ti seguo dalle primarie in puglia e ti adoro. Questa volta hai dato prova di essere veramente un grande. Bravo

  22. scritto il 23 agosto 2010 13:11 da manuel

    bellissimo reportage, vero giornalismo come ormai non ne esiste più, detto questo però vorrei sapere a cosa è servita la manifestazione…a sputare la rabbia degli aquilani su qualche poliziotto che non sapeva cosa dire? a urlare a qualche dirigente di polizia che doveva esserci lui sotto le macerie? a inveire contro la protezione civile e ai volontari perchè un capoccione fa intrallazzi? perchè solo questo è venuto fuori, solo la rabbia…..
    Quando la gente dell’Aquila ha tirato fuori le carriole ho pensato : ecco il vero italiano, quello con le palle…..

    Ricostruitevi la città …voi ..buttate fuori lo stato..le istituzioni che non funzionano, gli organismi finti, ricominciate da zero , la dignità del fare è quella che manca agli italiani, ormai alle urla ci siamo abituati…

    Pensate al Pakistan e a tutti quei Paesi ; a chi chiedono aiuto le popolazioni?…ricostruite …non vi servono le telecamere, vi serve solo il vostro vicino….solo la forza dell’unione…
    Quanto è costato il viaggio a Roma? cosa potevate fare con quei soldi? si poteva acquistare cibo e medicinali per andare avanti senza un lavoro e nel frattempo ricostruire?

    Lo stato vi ha abbandonato?…..ricordatevi che lo stato siete voi, non esistono le istituzioni democratiche se voi non le eleggete , non esiste il comune se nessuno ci lavora, la polizia e i carabinieri sono i vostri figli.
    Lo stato chiede le tasse al territorio? Bene sarà il primo territorio italiano che si trattiene illegalmente le tasse per usarle al meglio….

    Ricordatevi che decidete voi alla fine!

  23. scritto il 11 settembre 2010 20:05 da CINZIATECK

    diego ma quando torni?????? vuoi tornare a lavorare??? si o no????

  24. un giorno sta sfilza de piccole rivolte effimere significherà qualcosa.. lo so..
    e quel giorno si marcerà su roma…

  25. scritto il 22 settembre 2010 08:40 da Mimmo3000

    torna Diegooo!!!! W!!!

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License