La puzza degli altri

by Diego Bianchi il 7 novembre 2010 @ 11:47 / Tolleranza_Zoro / 14 Commenti / Tags: , ,

Di Terzigno e Boscoreale, di umido, secco e tal quale, di manifestanti e polizia, di lacrime cristi e lacrimogeni, di deroghe, violenze e diritti, di buchi e di puzza, pensando sia quella degli altri, mentre non respiriamo già più.
Questo e molto altro nella sessantaduesima puntata di Tolleranza Zoro, la quarta per la nuova edizione di Parla con me, in una versione di circa cinque minuti più lunga rispetto a quanto andato in onda il 5 novembre.
Un particolare ringraziamento a Maurizio, Annamaria, Giggino, Michele e a tutti gli abitanti della rotonda che hanno reso possibile la realizzazione di questo video.
Buona visione.

Facebook

14 commenti a “La puzza degli altri”

  1. scritto il 7 novembre 2010 12:13 da terry

    Finalmente una pausa rispetto al tam tam mediatico del bunga bunga, una pausa fatta di grande approfondimento su un problema che in tanti stanno colpevolmente rimuovendo. Complimenti Diego!

  2. scritto il 7 novembre 2010 14:01 da votodisgiunto

    Fini : “occorre cancellare una legge elettorale che è semplicemente una vergogna perchè avete il diritto di scegliere i vostri rappresentanti senza lasciare la scelta alle leadership” …”berlusconi deve avere il coraggio di salire al quirinale, rassegnare le dimissioni e dichiarare aperta la crisi di governo” “gli italiani si sono stancati di un governo che non governa”
    7/11/2011

  3. [...] Shared La puzza degli altri. [...]

  4. scritto il 8 novembre 2010 01:05 da valentino

    volevo solo ringraziarti…è difficile la ricerca della verità, forse impossibile o inesistente….tu però, riesci ad analizzare e a dare uno giudizio critico che è disarmante nella sua concretezza e nella sua profondità di pensiero…….non mollare…

  5. Totale rispetto al poliziotto manifestante.
    Diego (e tutti gli altri) ti (vi) consiglio il documentario “biutiful cauntri” di Calabria-D’Amdrosio-Ruggero, se non lo hai (avete) già visto.

  6. Siamo ciò che produciamo…
    Ad Albano L.(Rm) stanno ulteriormente allargando la discarica…e vogliono costruire un nuovo inceneritore. La popolazione si muove…e le istituzioni balbettono. Se non ci svegliamo sarà sempre troppo tardi!! (tra l’altro il Pd di Roma…fa pure le iniziative a favore della costruzione dell’ inceneritore!! )

    NO INC!

    Solidarietà con la popolazione in lotta a Terzigno.

  7. scritto il 9 novembre 2010 19:04 da manfred

    Bravo Diego, bel servizio e bella testimonianza anche sotto il profilo della solidarietà e dell’invito a non spegnere i riflettori su questa tragedia. Quando la stanchezza prevarrà e la voglia di lottare si farà più debole resteremo soli. Contiamo sul vostro impegno a non abbandonarci. Grazie ancora e bravo.

  8. scritto il 10 novembre 2010 12:12 da LUCA

    Non riesco a capire 3 cose della vicenda di Terzigno:

    1- Come mai la discarica è gestita cosi male ? Anche nel mie zone (Bergamo) ci sono discariche ed inceneritori ma non creano questi problermi

    2- Chi a bruciato i vari camion e autocompattatori? se non è stata la camorra chi è stato ?

    3- Le responsabilità di questi problemi mi sembrano al 90% delle istituzioni locali non dello stato. La gestione dei rifiuti èè responsabilità delle istituzioni locali.

  9. scritto il 11 novembre 2010 20:37 da Massimo

    Diego, acuto e spietato come sempre.
    Candidate TE VOTO !!!!!!!!!!!!

  10. bravo diego

  11. scritto il 14 novembre 2010 01:29 da Michele ucunigghiu

    Come sempre, riesci a fare più Informazione tu in 10 minuti che il TG1 in una settimana. Grande Diego. Sei meglio di Gigi.

  12. scritto il 18 novembre 2010 12:50 da Marco

    Guarda un po’ questo miracolo italiano:

    Monnezza d’ampezzo!
    http://www.youtube.com/watch?v=kTan6mMfSHM

  13. scritto il 22 novembre 2010 13:34 da Elio Malloni

    Che tristezza a vedè ‘sta situazzione: puzza, tanfo e de sicuro prima o poi esciranno fora tanti malati pe corpa de ‘ste discariche. Povera gente … fortuna che quarcuno ancora se aribbella. Massima solidarietà pe chi lotta pe cambià le cose. Bravo Zoro. Ciao, Elio

  14. scritto il 25 novembre 2010 11:39 da Gabriele

    Dopo “Sandokaaan!” non sono più riuscito a sentire il resto in quanto troppo impegnato a rotolarmi sul pavimento dalle risate.

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License