L’isola che c’è

by Diego Bianchi il 26 febbraio 2011 @ 12:27 / Tolleranza_Zoro / 27 Commenti / Tags: , ,

Di Lampedusa e Tunisia, di Italiani e Africani, di migrare, aspettare, camminare e ripartire. Questo e molto altro nella sessantanovesima puntata di Tolleranza Zoro, l’undicesima per la nuova edizione di Parla con me, in una versione di circa un minuto più lunga rispetto a quanto andato in onda.
Buona visione.

Facebook

27 commenti a “L’isola che c’è”

  1. Grazie!

  2. scritto il 26 febbraio 2011 12:55 da annaba

    Una delle puntate più belle!!!

  3. scritto il 26 febbraio 2011 13:23 da ida

    Daje zoro :-)

  4. Stupenda puntata

  5. scritto il 26 febbraio 2011 14:39 da Ufone

    “è per fargli capire dove sono finit senza deprimerli troppo”
    auhauhauahauhauhuahua

    Sei un grande

  6. Diego,
    è bellissima questa. Sei grande, come sempre! Ti abbraccio
    Aldo

  7. scritto il 26 febbraio 2011 16:04 da Nicoletta

    Bravissimo, un giornalista perfetto! (peccato la barba proprio non va)

  8. scritto il 27 febbraio 2011 09:20 da federico

    bravissimo! grande!

  9. scritto il 27 febbraio 2011 18:53 da Gabriella

    Toccante e bellissimo servizio…
    Sei così bravo che crei dipendenza… :-)
    e…a me piaci con l barba ;-)

  10. Grande!

  11. scritto il 27 febbraio 2011 20:18 da Walter

    Sei sempre pungente e preciso nel centrare gli argomenti…ti chiedo una sola cosa….La soluzione!!! guidaci TU..IO sono pronto!!! Ciao Grande!!

  12. scritto il 28 febbraio 2011 13:27 da Emanuele

    bravo diego, se mi posso permettere, meglio quando vai in giro che quando te la giochi in casa con gli altri diego.

  13. Se non ci fossi tu, me toccherebbe guarda’ il TG1.

  14. scritto il 28 febbraio 2011 22:10 da Pietro

    T’amo pio zoro :)

  15. scritto il 1 marzo 2011 00:05 da Edo

    Grande Zoro! Meriteresti la pre-prima serata al posto del panzer Ferrara!!!!!!!

  16. scritto il 1 marzo 2011 14:37 da dospin

    che risate amare che mi fai fare Diego.

  17. scritto il 1 marzo 2011 15:39 da Valerio

    Complimenti Diego! Davvero! Stavolta ti sei superato!

  18. scritto il 1 marzo 2011 22:26 da medo

    Si realizza la “Profezia” di Pasolini che potete trovare in varie versoni, anche resa in video, con una semplice ricerca su internet. Diego Bianchi ci lega visivamente a Pasolini, chi l’avrebbe mai detto? Un rampollo della new economy che “chiude” l’economy riallacciandosi a Pasolini, che poco prima di finire la sua vita aveva capito che l’Italia nella sua anima fascista si era semplicemente ri-fondata sulla abbondanza di petrolio.

  19. scritto il 4 marzo 2011 13:43 da Elio Malloni

    Che amarezza…. Bravo Zoro… “Che culo a stà da sta parte”? Boh, nu’ lo so, qui me pareno tutti mezzi arincojoniti…

  20. scritto il 4 marzo 2011 14:48 da manu

    certo qualcuno di qua se veramente era nato dall’altra parte…. se la meritava un pò di melma…

    cmq bravo zoro, sei un grande

  21. Mi hai quasi portato alle lacrime. Dopo aver riso. Sei anche sul mio blog, oggi.

  22. [...] Qui e post e video relativi all’articolo (è anche molto divertente) [...]

  23. scritto il 16 marzo 2011 12:12 da jdylan

    daje co’sta 70 zoro! :)

  24. scritto il 19 marzo 2011 21:34 da davide

    Sei bravissimo ok, aspetto ogni tuo video come la venuta del messia. Ma non sarà che con sto video abbiamo un po’ esagerato? Leggendo i giornali in questi giorni non mi sembra che i Lampedusani siano così entusiasti dei loro amici immigrati…

    d

  25. Davide, questo video cerca di fotografare la situazione sull’isola com’era un mese fa. Con 2mila tunisini maschi che giravano per il paese e i lampedusani mediamente molto tolleranti per non dire, in alcuni casi, contenti di vedere facce nuove e poter lavorare anche fuori stagione. Tuttavia, le avvisaglie di quanto sta succedendo ora, sono riscontrabili anche in questo video. Ci sono nelle parole della Boldrini sulla gestione del centro per gli sbarchi che ci sarebbero stati in futuro, ci sono nelle parole del barista che teme per la stagione turistica futura, e in parte ci sono nelle parole di Salvatore, il signore che mi porta in macchina, quando parla dei problemi dei lampedusani con la pesca. Quella lampedusana, per l’idea che mi sono fatto stando là tre giorni, è una realtà di grande tolleranza e integrazione potenziale, facilmente esasperabile da una gestione lenta e impacciata della situazione.

  26. scritto il 26 marzo 2011 11:49 da davide

    @Diego: Chiarissimo, ti ringrazio molto. Buon lavoro Zoro. d.

  27. scritto il 26 marzo 2011 18:04 da marco

    A quando la prossima puntata? Sono già in crisi di astionenza. Non ci lasciare soli con Santoro e Floris. Bravo bravo

Lascia qui il tuo commento


Creative Commons License